Recensione dell’altoparlante Apple HomePod

Altoparlanti Apple HomePod

L’altoparlante intelligente Apple HomePod dal design accattivante è una delle più grandi innovazioni di Apple negli ultimi anni. Utilizzato per ascoltare musica tramite il servizio Apple Music o per controllare vari dispositivi che possono essere controllati tramite l’app Apple Home.

Progettato per l’uso con altri prodotti Apple, come iPhone e dispositivi Mac, HomePod funziona con Apple Music. L’altoparlante è disponibile in due colori: bianco e grigio.

Ci sono state recensioni piuttosto contrastanti sull’altoparlante HomePod. Da un lato, hanno elogiato il suo design e la qualità del suono rispetto ad altri altoparlanti, ma sono stati criticati per la mancanza di supporto di terze parti e il suo prezzo elevato rispetto ad altri altoparlanti intelligenti. È stato anche riscontrato che la base in silicone sul fondo del dispositivo a volte può danneggiare le superfici in legno.

Caratteristiche principali dell’altoparlante Apple HomePod:

Un’eccellente qualità del suono è fornita dal processore ad alte prestazioni, una comoda riproduzione musicale è possibile con l’aiuto del servizio Apple Music, grazie a Siri, l’assistente intelligente, possiamo anche controllare altri elementi della casa intelligente. È disponibile il supporto WiFi 802.11ac con funzione MIMO, HomePod è compatibile con la tecnologia Apple AirPlay 2.

Qualità del suono

L’altoparlante wireless Apple HomePod ha un aspetto semplice ma pratico. Ma la cosa più importante di un altoparlante è il suono. Il driver dei bassi centrale è completato da sette driver tweeter posizionati logicamente sulla sezione circolare per garantire una riproduzione di alta qualità. Inoltre, ogni unità dell’Apple HomePod ha il proprio amplificatore.

I sei microfoni forniscono un suono chiaro, che misura la posizione dell’altoparlante nella stanza e regola il suono di conseguenza. Tutto grazie al potente processore Apple A8.

L’altoparlante wireless Apple HomePod utilizza Siri, l’assistente intelligente, per comunicare con l’ambiente. Non solo è adatto per riprodurre musica, ma condivide anche notizie attuali e bollettini meteorologici con gli utenti, scambia e calcola i tassi di cambio. Grazie all’integrazione con HomeKit, è possibile controllare anche gli elettrodomestici intelligenti.

Altre caratteristiche dell’HomePod

Altoparlanti domestici

L’HomePod da 172 millimetri di altezza e 142 millimetri di diametro ha un cavo singolo, nessun ingresso ottico e un jack che può essere trovato sui rivali, ad esempio. Non ha nemmeno una connessione Bluetooth, ma ha il Bluetooth 5.0, quindi puoi inviare musica al tuo altoparlante solo da un dispositivo Apple. Il suo alloggiamento cilindrico è rivestito in tessuto. Nella parte superiore c’è un pannello a sfioramento, dove puoi regolare il volume, disattivare o selezionare la musica e attivare Siri.

Nella parte superiore c’è il processore A8 che esegue “Hey Siri”. Sotto c’era il radiatore al centro. Ci sono 6 microfoni e poi 7 altoparlanti alti e medio-alti nella metà inferiore del dispositivo. Grazie alla moderna tecnologia, rileva l’ambiente circostante e determina la sua posizione spaziale, il chip A8 guida il software responsabile della radiazione sonora e della cancellazione dell’eco.

Il chip A8 è in grado di rilevare i cambiamenti in pochi secondi in base alle onde sonore emesse e riflesse e il dispositivo risponde quasi istantaneamente generando onde di varia intensità, fornendo un’eccellente qualità del suono in qualsiasi punto della stanza.

L’HomePod può essere posizionato ovunque, misura automaticamente la stanza ed effettua le impostazioni per ottenere il miglior suono possibile. Non aspettarti un’immagine ampia da questo altoparlante, ma è capace di suoni vividi e chiari. La musica riempie lo spazio in modo uniforme ovunque, quindi ascoltiamo la musica allo stesso modo nei punti più lontani. Siri può sentirci anche quando siamo lontani o semplicemente ascoltando musica ad alto volume.

Impostazioni HomePod

L’HomePod non può essere installato o configurato senza un dispositivo iOS. Ciò significa che è necessario un iPhone o iPad con iOS 11.2.5 o successivo per connettersi alla rete Wi-Fi locale.

Siri

Applicazione Siri

Non si può dire che l’assistente Siri sia eccessivamente intelligente, persino più stupido rispetto all’iPhone. Finché vogliamo solo controllare la nostra musica o i nostri dispositivi HomeKit, non c’è problema

HomeKit

Puoi usare HomePod per controllare i tuoi dispositivi HomeKit, ma anche questa funzione ha i suoi limiti. Ad esempio, non ci sono azioni di routine configurabili come su Amazon.

Suono

Affinché gli altoparlanti suonino bene, è essenziale migliorare l’acustica delle stanze. L’HomePod è stato testato in una stanza più piccola dove il suono non è ancora reale. Alle pareti sono stati posizionati dei pannelli di smorzamento dei bassi con membrane in legno, ma saranno necessari alcuni diffusori in più per un’acustica perfetta. I diffusori dovrebbero essere posizionati nei punti di riflessione primari per disperdere i suoni in modo uniforme in tutte le direzioni nello spazio. Concentrandoci solo sull’assorbimento acustico, possiamo attenuare eccessivamente la stanza, producendo un suono sgradevole.

Rispetto ad altri altoparlanti di prezzo e categoria simili, il suono dell’HomePod supera di gran lunga i suoi concorrenti. Batte anche tipi simili di prodotti di altre marche in termini di immagine sonora che riempie la stanza. Le gamme alte erano fantastiche, i toni profondi erano intensi e forti, abbastanza potenti. Ha fornito un prodotto realistico e pulito. Il suono era sorprendentemente ricco di dettagli, con ogni strumento ben separato.

Sfortunatamente, però, anche l’HomePod ha i suoi svantaggi. Uno è la sua dimensione piuttosto piccola, che è un grosso svantaggio in termini di suono. Il jack, l’ingresso ottico e la connessione Bluetooth sono molto carenti, in quanto non può essere collegato a TV o giradischi. Questa è una grave mancanza.

Sembra molto più pesante di quanto sembri, e questo perché ha molti altoparlanti. Viene fornito con 1 subwoofer e 7 tweeter, ciascuno con il proprio amplificatore, e il dispositivo è inoltre dotato di sei microfoni.

Come accennato in precedenza, l’Apple HomePod può lasciare un segno bianco se posizionato su superfici in legno più costose. Non importa dove posizioni l’altoparlante, poiché le vibrazioni ai bassi più profondi possono essere un problema tra la base in silicone e il legno. Forse è meglio posizionarlo contro il muro in modo da poter godere dell’ampio spazio sonoro. A volte, il suono sembrava un po’ rumoroso, ma fornisce comunque i suoni migliori rispetto a diffusori simili. Amazon Echo, o Sonos One, è molto più facile da integrare e configurare, ma il loro suono è in ritardo rispetto all’Apple HomePod.

Amazon Echo è ovviamente il più debole dei tre in termini di qualità del suono, ma non è inaudito. Sonos One è ora in grado di offrire una migliore qualità del suono, ma il campo sonoro è meno esteso.

Grazie ad AirPlay 2, puoi collegare due HomePod per ottenere un suono stereo o aggiungere altoparlanti di altre marche. Esempi di altoparlanti compatibili con AirPlay 2 includono Sonos Playbase, Sonos Beam, Sonos One (questi altoparlanti che abbiamo testato in precedenza) e Sonos Play: 5 , nonché altoparlanti Bang & Olufsen, Libratone e Naim.

Conclusione

Tra gli altoparlanti intelligenti, questo altoparlante si distingue per la qualità del suono. Avevamo dettagli sorprendenti, bassi potenti e alti chiari e vibranti. Riempie piacevolmente la stanza. Sfortunatamente, Apple ha limitato il suo utilizzo e funziona solo con iOs. Non può essere collegato a una TV o a un lettore musicale. Anche il suono stereo non era buono e l’HomePod era deludente in questo settore. Abbiamo riscontrato un ritardo tra i suoni dei 2 altoparlanti, quindi il dispositivo ha dovuto essere nuovamente arrestato e riavviato più volte.

Scritto da Róbert Polgár