Recensione del proiettore sonoro Bose Soundbar 700

Il proiettore sonoro Bose Soundbar 700 è un altoparlante intelligente, grazie ad Amazon Alexa e Google Assistant. Tuttavia, la mancanza di ingressi HDMI e supporto Atmos / DTS: X e il vetro che riflette lo schermo TV non sono così allettanti a questo prezzo.

Vantaggi:
-Ampia immagine di scena
-Amazon Alexa, applicazioni Google Assistant
-Calibrazione audio ADAPTiQ

Svantaggi:
-Nessuna atmosfera / DTS: X
-Nessun ingresso HDMI
-Superficie riflettente

Il diffusore Bose Soundbar 700, come altri modelli, utilizza le tecnologie QuietPort e PhaseGuide. Dotato del sistema di calibrazione audio automatica ADAPTiQ dell’azienda, l’alloggiamento dell’altoparlante è lo stesso del precedente modello 300. Il 700 dispone anche di connettività HDMI, eARC, supporto Apple AirPlay 2, un telecomando universale riprogettato e l’app Bose Music. Anche Amazon Alexa e Google Assistant sono integrati, rendendo questo altoparlante completamente intelligente.
Sfortunatamente, questo dispositivo non ha un ingresso HDMI e non supporta Dolby Atmos e DTS: X. Questi sono aspetti negativi piuttosto seri per un altoparlante che rientra in questa fascia di prezzo piuttosto elevata e non ha nemmeno un subwoofer separato.

Caratteristiche della soundbar Bose Soundbar 700:

Recensione della soundbar Bose 700

La Bose Soundbar 700 si presenta come un altoparlante di fascia alta con un elegante alloggiamento dell’altoparlante e un’eccellente qualità costruttiva. Ha una griglia in alluminio perforata a tutto tondo e vetro temperato, oltre a una scelta di nero o bianco brillante. Purtroppo il design lascia a desiderare. Dal minimo tocco, le impronte digitali appaiono sul vetro e non appena accendiamo la TV, riflette le cose sullo schermo, il che è molto confuso. La Soundbar 700 è alta solo 57 mm. Quindi non è un problema nemmeno posizionarlo sulla TV. È abbastanza largo per televisori a schermo più grande ed è disponibile anche una staffa opzionale per coloro che desiderano montarlo a parete.

Il design è minimalista, elegante, con solo due controlli sensibili al tocco. Uno per alimentare e l’altro per disattivare gli assistenti intelligenti integrati. Non c’è praticamente nessun display, solo una barra luminosa, ma per riconoscere i segnali della barra luminosa, dovresti essere una superspia o un decodificatore di codici… Sarebbe stato più fortunato dotare il proiettore sonoro di un display leggibile.

Connessioni e telecomando

Tutti i collegamenti alla Bose Soundbar 700 si trovano nelle due aree incassate sul lato inferiore. Ma purtroppo, a causa di un altro difetto di progettazione, lo spazio per collegare i vari cavi è limitato. Il produttore viene fornito con almeno un cavo ottico e HDMI per l’altoparlante. Un recesso ha una porta HDMI, un ingresso digitale ottico, una porta Ethernet e una porta micro-USB, l’altro recesso ha una presa per cavo di alimentazione e quattro connettori jack da 3,5 mm per il subwoofer, l’estensione a infrarossi e le cuffie ADAPTiQ.

In termini di prezzo, è piuttosto sorprendente che non ci sia un ingresso HDMI, solo un pezzo di uscita. La buona notizia, tuttavia, è che supporta eARC, quindi invia audio senza perdita di dati dalla TV alla soundbar. Naturalmente, ciò richiede anche che la TV supporti anche eARC. Le connessioni wireless includono Wi-Fi (bande da 2,4 GHz e 5 GHz), Apple AirPlay 2 e Bluetooth. Quest’ultimo è limitato al codec SBC. Quindi, per coloro che richiedono la migliore qualità audio, le prime due opzioni sono una scelta migliore.

L’azienda Bose ha dotato la soundbar di un telecomando universale in metallo ben progettato che ha anche una retroilluminazione attivata dal movimento. Possiamo abbinarlo a molti strumenti. Ad esempio una TV, un lettore Blu-ray, una console di gioco, un video streamer o un set-top box, con un unico telecomando. Sfortunatamente, anche il telecomando ha dei difetti. Troppo grandi, i pulsanti in gomma morbida attirano polvere e lanugine. Né puoi vedere quando la retroilluminazione è disattivata, e nemmeno quando è sempre retroilluminata ha senso.

Bose-Soundbar-da qui

L’app Bose Music è almeno facile da usare con un’interfaccia intuitiva che consente una facile navigazione delle impostazioni. Consente la messa a punto di impostazioni come centro, bassi, alti e accesso al controllo remoto a Spotify, Amazon Music, Deezer, TuneIn, AirPlay e Bluetooth.
La Bose Soundbar 700 vanta una serie di funzioni. Molti dei quali si concentrano sulle capacità dell’altoparlante intelligente: dopo l’installazione, ottieni un altoparlante intelligente completamente funzionale per ascoltare le notizie o puoi riprodurre il meteo, la musica, la radio e il controllo vocale. Ci sono quattro servizi musicali tra cui scegliere: Spotify, Amazon Music, Deezer e TuneIn Radio.

L’altoparlante stesso, Bose, utilizza la propria tecnologia PhaseGuide e QuietPort. Il primo può trasmettere il suono ai lati dell’altoparlante per fornire un’immagine più ampia del palco, mentre il secondo trasmette bassi più profondi, più chiari e privi di distorsioni.

Questo proiettore audio può decodificare 5.1 Dolby Digital e DTS, ma non supporta codec lossless come Dolby TrueHD o DTS-HD Master Audio, per non parlare di Dolby Atmos o DTS: X.
Considerando il prezzo, questa sembra una grande carenza.

A nostro avviso, il 700 è migliore per la TV e la musica rispetto ai film. Se vuoi migliorare i tuoi bassi o aggiungere canali surround, devi spendere di più. Ciò significa che la creazione di un sistema 5.1 completo costerà molto di più.

Suono

La Bose Soundbar 700 utilizza quattro driver di fascia media, due su ciascun lato del tweeter centrale. All’estrema sinistra e destra si trova la tecnologia PhaseGuide, che mira ad ampliare il campo sonoro anteriore.
Fortunatamente, l’altoparlante è facile da installare: basta posizionarlo davanti alla TV e funziona già. L’installazione è altrettanto semplice: avvia Bose Music e segui le istruzioni che ti guidano attraverso il processo di autocalibrazione ADAPTiQ. Ciò include l’uso di un microfono.

ADAPTiQ analizza la gamma di frequenze, regolando distanze, livelli ed effetti acustici negativi causati dalla stanza. Ci sono un totale di cinque misurazioni.
Indubbiamente, l’ADAPTiQ migliorerà sicuramente il mondo sonoro generale del 700, con un piacevole senso di equilibrio e un suono vivido che ha un’ampia ampiezza e persino profondità. Ha anche un buon effetto stereo, con conseguente bella immagine. Va notato che è perfetto il trattamento acustico della stanza è essenziale per il suono. Quindi abbiamo bisogno di alcuni pannelli che assorbono i bassi e sono necessari pannelli di assorbimento con diffusore sulle pareti, sul soffitto e sugli angoli.

L’abbiamo testato in una stanza grande con poche finestre e porte a vetri. L’eco ha causato molti problemi. Abbiamo consigliato al proprietario delle tende acustiche per aiutare a correggere i problemi uditivi. Il 700 è sicuramente il migliore in fatto di musica, medi ideali, bei alti caratterizzati. Le voci sono ben definite e i dialoghi sono chiari e concentrati.

L’altoparlante lotta con giochi e film. Qui il tono sembrava più limitato, abbiamo sperimentato effetti accattivanti, effetti surround, senza bassi limitati. La tecnologia PhaseGuide amplia lo spazio sonoro, ma lo fa a spese dell’imaging, quindi gli effetti sono spesso meno precisi. Ciò significa essenzialmente che i film più semplici suonano abbastanza bene, con musica e dialoghi dettagliati, un suono chiaro. Ma una colonna sonora dal suono più serio perde gran parte della sua accuratezza.
Lo stesso vale per i giochi.

Anche la mancanza di un subwoofer separato è un problema. E nonostante la tecnologia QuietPort, questo altoparlante non è in grado di riprodurre bassi intensi e percussivi. A causa della mancanza di basse frequenze, alcuni effetti sonori non prevalgono, il che degrada l’esperienza.

A nostro avviso, Sonos Playbar è un’alternativa migliore perché suona bene, è incredibilmente facile da configurare e funziona bene sia come altoparlante TV che come altoparlante Sonos autonomo. Beneficia di tutte le funzionalità associate al sistema Sonos, tra cui un’app di controllo intuitiva, controllo vocale tramite un dispositivo compatibile con Alexa o Google Assistant e funzionalità TV aggiuntive e multiroom.

Se sei un fan del cinema o un giocatore, il Samsung HW-Q70R è una scelta molto migliore. Questa straordinaria combinazione di soundbar e subwoofer offre prestazioni Atmos e DTS: X coinvolgenti e dispone di un ingresso HDMI. Non ha un assistente intelligente integrato, ma l’altoparlante funziona con Alexa ed è fondamentale che dia un suono profondo e distinto.

Verdetto

Ovviamente, questo proiettore sonoro è progettato per competere con Sonos, quindi l’enfasi è sulla musica e sulle funzionalità intelligenti. Ma il sistema multi-room che è una delle principali attrazioni di Sonos non è disponibile sulla Bose Soundbar 700. Manca il supporto multicanale e bassi potenti, quindi gli appassionati di cinema e i giocatori rimarranno delusi.
Coinvolgere gli assistenti di Amazon e Google sembra più un bagliore, e se abbiamo davvero bisogno di un altoparlante intelligente, ci sono molte opzioni più economiche.

Nel complesso, questo altoparlante è un altoparlante ben progettato e di solito suona abbastanza bene, anche il suono surround è buono, ma è un compromesso se amiamo i bassi davvero profondi, la precisione.

Scritto da Róbert Polgár