flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag

Tutti vogliamo che il conforto della nostra casa non sia disturbato dal rumore provveniente dal vicino. Ciò è particolarmente vero per le case prefabbricate e i condomini, ma neanche le case da giardino fanno eccezione: i residenti della città giardino conoscono molto bene quando il riposo nel weekend è interrotta dal rumore dei tosaerba al mattino presto. Però con alcuni semplici accorgimenti possiamo fare molto per insonorizzare la nostra casa.

Disposizione corretta dei mobili

ac-300x216

Se magari non abbiamo il badget per un completo isolamento acustico nel nuovo appartamento e se per qualche motivo i vicini non hanno familiarità con il concetto di sfera privata, o se viviamo in ​​un luogo più frequentato, l’arredamento appropriato dell’appartamento può aiutare molto. Probabilmente abbiamo già notato tutti quanti che non c’è bisogno vivere in una villa spaziosa per far echeggiare le stanze vuote. Miracolosamente questo scompare subito dopo l’arredamento. Questo perché i mobili assorbono le onde sonore.

Questo può essere migliorato notevolmente dal posizionamento. I soggiorni ad esempio, dove sono stati messi gli armadi a una parete sola e un’ampia parete lasciata libera, sono molto meno protetti dall’inquinamento acustico. Quindi, se vogliamo che la nostra casa sia la più silenziosa possibile, vale la pena non ingombrare in una parte i nostri mobili. I mobili disposti lungo alla parete, per così dire “in cerchio”, aiutano ad assorbire meglio le onde sonore, senza contare che in questo modo la nostra casa sarà più spaziosa.

Tipi di mobili

In termini di isolamento acustico, due tipi di mobili aiutano davvero a proteggere dall’inquinamento acustico. Nel caso di mobili solidi, come tavoli o sedie, i migliori sono quelli più spessi e meno densi, preferiamo i pezzi fatti così. Quindi un tavolo futuristico in vetro con gambe sottilissime in metallo non ci aiuterà con questo problema, ma un tavolo in legno con una superficie più ampia sì. L’altro tipo che conta davvero molto sono i mobili cavi. Armadietti, cassettoni, tavolini casellati e altro ancora. Parlando generalmente, più parti separati si trovano in un mobile, esso più protegge dai rumori indesiderati. Quindi, se sappiamo quale dei nostri vicini è più rumoroso, vale sicuramente la pena mettere gli armadi verso di loro.

Quando neanche questo aiuta…

Mentre gli armadi possono eliminare i vicini litigiosi più rumorosi, niente può competere con un isolamento  o assorbimento acustico professionale. Tuttavia, non è assolutamente necessario isolare l’intero appartamento se non abbiamo abbastanza soldi a disposizione. Un paio di pannelli acustici anche installati accanto a una fila di armadi, possono già tenere i vicini lontani dal pranzo in famiglia della domenica: conviene sicuramente pensarci sù. Ma non pensare solo alle pareti. Possiamo continuare l’assorbimento sonoro anche al pavimento. Si consiglia di posizionare tappeti acustici sulle superfici vuote e tende insonorizzate alle finestre. Ciò influisce notevolmente sul nostro senso di conforto. Per coloro che vivono in una casa prefabbricata, questo può essere una vera salvavita. Naturalmente conviene verificare attentamente quale isolamento acustico è il migliore per noi in questo caso. Anche perché un tale isolamento acustico parziale è già abbastanza economico da implementare, specialmente negli appartamenti più piccoli, dove possiamo utilizzare i diversi panelli su una superfice non troppo ampia.

edosa

Categorie: Blog