Rumore e insonorizzazione:

Il rumore è costituito da suoni di intensità e vibrazioni diverse. A causa dei suoi effetti sul corpo, può persino causare danni ai nostri organi uditivi o al sistema nervoso. L’entità della compromissione dell’udito dipende anche dall’intensità del rumore. Altri fattori possono influenzare il nostro udito:

  • il volume,
  • il campo,
  • la durata
  • la distribuzione temporale del suono
  • il genere e l’età della persona

CONSEGUENZE DELL’ESPOSIZIONE AL RUMORE

Il rumore, anche se rientra nei limiti consentiti, può causare seri problemi. A seconda dell’età e del sesso, dello stato di salute, anche i piccoli rumori possono avere un effetto negativo sul corpo. I rumori persistenti a bassa frequenza sono estremamente dannosi e le loro conseguenze negative di solito non si verificano immediatamente, ma gradualmente nel tempo. Certo, non tutte le persone sono influenzate da un particolare rumore allo stesso modo, è influenzato da diverse cose.

Tipi di rumori:

Suono aereo: suoni che si propagano nell’aria causati da pareti senza isolamento acustico

Suoni step: suoni trasmessi da pareti

Rumori acustici: rimbalzano sulle pareti

Esiste un isolamento acustico perfetto (retrospettivo)?

Sfortunatamente, non esiste un isolamento acustico perfetto (retrospettivo). Nel caso di edifici residenziali, in seguito non è possibile ottenere un perfetto isolamento acustico. Pertanto, dobbiamo scendere a compromessi e accettare che mentre la riduzione del rumore può creare un ambiente più piacevole e più sano, non otteniamo un silenzio perfetto.

Cosa c’è di sbagliato nell’isolamento acustico fatto in casa, fai-da-te?

Per attenuare davvero i rumori in modo efficace, non fa male avere una conoscenza acustica e un esame fisico dei suoni. Il suono è in realtà energia, quindi l’isolamento acustico è l’assorbimento di energia sonora. Si consiglia vivamente di approfondire l’argomento prima che i numerosi prodotti inutili acquistati inutilmente inghiottiscano i nostri nervi e la nostra ricchezza anziché i suoni! Invece di accettare consigli “intelligenti” da forum di chat online e non esperti, rivolgiti a professionisti del settore acustico che aiuteranno con misurazioni accurate, consigli e suggerimenti utili, sia che si tratti di una proprietà di nuova costruzione o di una casa vecchia o usata.

Rumore e insonorizzazione: pannelli antirumore

insonorizzazione

Al momento dell’acquisto di un immobile usato, dobbiamo essere preparati alla possibilità che si verifichino malattie mentali e disturbi a causa della costante esposizione al rumore. I bambini e i neonati sono ancora più sensibili agli effetti sonori dannosi e, nel loro interesse, prestano maggiore attenzione allo sviluppo di un adeguato isolamento acustico.

“Il cattivo vicinato è una maledizione turca”

Rumore e insonorizzazione: pannelli antirumore

insonorizzazione

Se i nostri vicini tendono ad avere feste fino all’alba, o tornano a casa dal lavoro di notte, o il loro appartamento può risuonare da forti litigi, non abbiamo altra scelta che muoverci … o insonorizzare! Nel caso di appartamenti e case di nuova costruzione, prima dell’acquisto, informati sull’isolamento acustico dell’edificio. Molti erano già delusi quando si trovarono di fronte al fatto che la loro bella casa accuratamente progettata con somme astronomiche si era trasformata in un inferno invivibile a causa di un isolamento acustico inadeguato. Nei vecchi tipi di abitazioni, a causa dell’uso di materiali, l’isolamento acustico è spesso migliore rispetto alle abitazioni più moderne, tuttavia, in questi vecchi edifici, porte e finestre obsolete sono un problema in termini di isolamento. Quindi la sostituzione di porte e finestre aiuta molto nell’isolamento acustico. Il materiale ideale per l’isolamento acustico è multistrato. Le pareti ricoperte di polistirolo o cartongesso non fungono affatto da isolamento acustico. Dobbiamo anche considerare il tipo e il materiale dei materiali per l’isolamento acustico che mettiamo sul muro. Le pareti divisorie non devono essere pesanti o fortemente insonorizzate, la situazione è simile ai soffitti. Durante la progettazione dell’attenuazione del rumore, è necessario assicurarsi che i materiali per l’isolamento acustico non causino incidenti se si muovono. Se in seguito dovremo risolvere l’isolamento acustico, una soluzione ottimale può essere trovata con l’aiuto di esperti. Ovviamente, l’isolamento acustico è una sfida molto più grande in retrospettiva.

Quali metodi possiamo usare in questi casi?

Per l’isolamento acustico, non è sufficiente coprire le pareti con carta da parati, materiali isolanti fibrosi, scatole di uova, pannelli di polistirolo. Questi da soli non valgono nulla e spesso otteniamo l’effetto opposto con loro. Anche il materiale e la struttura dell’edificio sono importanti, tutti elementi che devono essere presi in considerazione nella progettazione dell’isolamento acustico. Cominciamo, abbattiamo i muri? Per le nuove pareti, il mattone insonorizzato può essere la soluzione. Quando si progettano nuove pareti in casa, si consiglia di utilizzare elementi in muratura in ceramica o sabbia calcarea appositamente progettati per questo scopo. I produttori indicheranno sempre quale tipo di elemento in muratura può avere un effetto isolante. Quando si utilizzano mattoni insonorizzati, sono necessari calcoli accurati per scoprire se una particolare proprietà può resistere a questi carichi multipli. La situazione è diversa se le pareti o le porte esistenti, scarsamente isolate devono essere adeguatamente insonorizzate.

Abbiamo colpito i muri

Se il compito di insonorizzare le pareti esistenti è il compito da risolvere, dobbiamo dimenticare i mattoni per l’insonorizzazione. Allora in che modo possiamo pensare? Assicurati di scegliere rivestimenti multistrato, che, in termini di struttura, consistono in un sistema di telai costituito da intercapedini d’aria e materiali fonoisolanti. Per l’isolamento acustico, utilizzare materiali isolanti fibrosi, lana di roccia o cotone acustico. (Evitare l’uso di polistirolo o schiuma!) Noi
ottenere informazioni da produttori specializzati sul tipo da inserire negli spazi vuoti d’aria. Con uno spessore di isolamento di circa 10 cm, è già possibile ottenere un miglioramento significativo.

„Ad ogni passo”  -insonorizzazione

Se si desidera attenuare il rumore proveniente dal soffitto, è consigliabile posizionare materiale isolante sotto il rivestimento del pavimento. In questo caso, oltre ai materiali isolanti menzionati in precedenza, sono adatti anche schiume di polistirolo o plastica. Ci sono anche materiali isolanti resistenti al lugyan, ma non isolano dal rumore, sono più per il tetto! Scoprilo prima di iniziare ad acquistare materiali per l’isolamento acustico.

Chink in the armor

Nel caso di isolamento di porte e finestre, indipendentemente dal fatto che la porta sia in uso o meno, gli spazi devono essere sigillati. Sebbene isoliamo le porte lateralmente e dall’alto, la cosa più importante è isolare le soglie. L’isolamento acustico delle porte può essere facilmente risolto con profili in gomma e spugne autoadesive.

Rumore e insonorizzazione:

insonorizzazione

Alias: lastra – cioè, per quanto riguarda la struttura del tetto?

Durante la costruzione è possibile ottenere un isolamento acustico ottimale della lastra. Tuttavia, se si ha l’opportunità di farlo solo in seguito, è consigliabile installare un controsoffitto. Anche se non elimina completamente il rumore dall’alto, lo smorza un po ‘.

Quali errori dovresti evitare?

Se facciamo l’isolamento acustico da soli, possiamo commettere molti errori. Se la cornice delle pareti è scolpita da assi invece di metallo, può essere a scapito della qualità. In nessun caso dovresti risparmiare sui materiali isolanti, perché se usi materiali di scarsa qualità, il materiale potrebbe deformarsi e deformarsi durante l’uso, e quindi non svolgerà correttamente la sua funzione. Molti forum online raccomandano l’uso di scatole per uova per l’isolamento acustico e l’assorbimento acustico acustico. Vorrei sottolineare che le scatole per uova non sono adatte a nessuno scopo, sono anche combustibili e persino collettori di polveri! Se non mettiamo materiali per l’isolamento acustico sulle pareti in cartongesso, amplificheranno ancora di più i rumori indesiderati.

Diamo un’occhiata al livello di rumore di alcuni suoni:

Dispositivo di raffreddamento del computer, ronzio della zanzara, fruscio delle foglie ,: 10 dB

Sonaglio, ticchettio dell’orologio: 20 dB

Sussurro, respiro: 30 dB

Rumore di strada infiltrante: 40 dB

Pioggia calma, frigorifero da cucina, radio bassa: 50 dB

Cinguettio degli uccelli, discorso colloquiale: 60 dB

Veicoli in movimento: 70 dB

Discorso forte: 70-85 dB

Motociclo: 80 dB

Gridare: 80-100 dB

Piano: 60-95 dB

Tosaerba, tempesta, treno: 90 dB

Macchina da scrivere: 95 dB

Martello pneumatico: 100 dB

Luoghi di intrattenimento, sega circolare: 110 dB

Cascata: 120 dB

Motore a reazione: 130 dB

Primo piano di distribuzione dell’airbag: 160 dB

Fuochi d’artificio: 170 dB

Fucile sparato vicino all’orecchio: 180 dB

Effetti nocivi del rumore in funzione del livello di rumore:

Oltre 40 dB, ha un effetto negativo sull’apprendimento e sulla concentrazione

Il rumore persistente sopra i 60 dB può già danneggiare l’udito

Il rumore persistente sopra i 65 dB può aumentare fino al 20% il rischio di malattie cardiovascolari

Oltre 85 dB può causare danni più gravi

Oltre 120 dB, può causare danni all’udito, anche in tempi più brevi

Inquinamento acustico

Il rumore è costituito da suoni di tonalità diverse. Ci sono alcuni di quelli che non percepiamo con le nostre orecchie, questi suoni sono al di fuori della gamma dei suoni udibili. Il limite sonoro inferiore comprende infrasuoni, suoni al di sopra della gamma superiore, ultrasuoni. Sebbene non li percepiamo fisicamente, ci influenzano. La quantità e l’intensità dell’esposizione al rumore dipendono anche dal volume, dalla durata e dal tono del suono. Il tempo di insorgenza della perdita dell’udito a causa dell’esposizione al rumore è influenzato dalla natura, dall’intensità, dalla durata del rumore, nonché dal nostro corpo, dalla salute, dall’età e dallo stato sociale.

Quali sono i possibili sintomi dell’inquinamento acustico?

Quali sono i possibili sintomi dell'inquinamento acustico?

insonorizzazione

Acufene, ronzio nelle orecchie,

Capogiri, disturbi dell’equilibrio,

Sordità,

Pizzo a rumore: sperimentato a 4000 Hz, prima copre i toni alti, perdita dell’udito nervoso

Riducendo il livello di rumore nella nostra casa, possiamo creare un ambiente più calmo, più felice e più sano.

Sul nostro pianeta, i rumori dannosi e inquietanti aumentano di 1 decibel ogni anno. Circa il 40% della popolazione dell’Unione europea e circa il 25% della popolazione ungherese, quindi circa due milioni e mezzo di persone sono costrette a lavorare o vivere a un livello di rumore di 50-60 decibel. Il rumore continuo può danneggiare la salute. Sfortunatamente, nonostante siano ora disponibili molti tipi di materiali fonoisolanti e fonoassorbenti, solo pochi appaltatori e costruttori prestano particolare attenzione all’importanza della riduzione del rumore durante la costruzione di proprietà.

Il rumore prende anni dalle nostre vite

Secondo i sondaggi dell’OMS (Organizzazione mondiale della sanità), perdiamo 1 milione di anni della nostra vita ogni anno in Europa a causa di malattie causate dagli effetti dannosi del rumore! L’OMS raccomanda pertanto di mantenere il livello di rumore nelle nostre case, nei luoghi di lavoro e negli spazi abitativi al di sotto di 35-40 dB durante il giorno e 30 dB di notte in modo da non causare danni alla salute o interferire con la nostra concentrazione e prestazioni. L’OMS ha confrontato gli effetti dell’inquinamento acustico nel mondo moderno sulla salute e sull’anima con quelli di una piaga in uno studio del 2011. Circa 3.000 europei muoiono ogni anno per malattie cardiache indotte dal rumore! Prendi sul serio i pericoli del rumore!

SUONO DEL SILENZIO

insonorizzazione

Il silenzio promuove la rigenerazione delle cellule cerebrali e ha anche un effetto positivo sulla memoria, sulle emozioni e sulle capacità di apprendimento. Allevia efficacemente lo stress, rilassa il cervello, che può elaborare le informazioni in arrivo a riposo. Ha anche un effetto positivo sulla pressione sanguigna e sulla circolazione cerebrale. Trascorriamo pochissimo tempo in completo silenzio, quasi costantemente esposti agli effetti sonori. Il mondo intorno a noi richiede costante attenzione da parte nostra. Quando creiamo un’atmosfera calma e tranquilla, il nostro cervello è in grado di rilassarsi. Il silenzio può anche essere usato a scopi terapeutici, come la depressione. Il cervello umano lavora costantemente, filtrando gli stimoli in arrivo e persino impedendo ad alcuni segnali di raggiungere il cervello. Tuttavia, non possiamo escludere suoni poiché non possiamo chiudere le orecchie. La ragione di ciò si trova probabilmente nella preistoria. Per l’uomo preistorico era vitale ascoltare sempre tutti i suoni e i rumori, anche durante il sonno. Pertanto, il nostro cervello elabora ogni suono che entra nelle nostre orecchie. Più rumore ci circonda, più il nostro cervello è stressato, più non è in grado di riposare, la nostra capacità di concentrazione e di apprendimento diminuisce e le nostre prestazioni possono deteriorarsi.

Per evitare equivoci, va notato che il silenzio da solo non ha proprietà curative, ma si può dire che il silenzio riduce o addirittura neutralizza gli effetti negativi. Non è necessario lottare per un completo silenzio, perché quando facciamo escursioni nella natura o camminiamo sulla spiaggia la sera, non siamo nemmeno circondati dal silenzio totale. Nel bosco, gli uccelli cinguettano, le foglie frusciano o frusciano e il suono delicato delle increspature sulla spiaggia rompe il silenzio. Questi suoni non potevano essere definiti rumori spiacevoli o fastidiosi. Quindi ciò che conta di più è come sono quei suoni particolari. Rumori e suoni rilassanti e sottili possono essere particolarmente utili. La musica ben organizzata per soddisfare i nostri gusti ti fa sentire bene, ricarica la tua energia e può anche migliorare la tua salute. Quindi è importante creare un’acustica piacevole ed equilibrata nel nostro ambiente in modo che l’ascolto di musica, la visione di film o anche il riposo pomeridiano siano davvero piacevoli e rilassanti.

Metodi di riduzione del rumore con pannelli antirumore:

  1. Nei luoghi di lavoro in cui il livello di rumore è permanentemente superiore a 80 dB, i lavoratori devono indossare dispositivi di protezione. Negli uffici, i telefoni squillano costantemente, i computer, le fotocopiatrici squillano, i colleghi parlano ad alta voce e così via. Per funzionare senza problemi, è assolutamente necessario ridurre il rumore.
  2. L’uso di rivestimenti e materiali fonoassorbenti negli edifici può essere la soluzione per l’isolamento acustico. È molto importante tenere conto della struttura e della superficie delle pareti, perché ci sono stanze in cui predominano i suoni profondi, il che rende lo spazio più risonante ed echeggiante, in altri tipi di stanze i suoni alti possono diventare inquietanti. Si consiglia di affidare a uno specialista di acustica l’esame di una determinata stanza per assicurarsi che acquistiamo i materiali e le attrezzature giuste per la determinata stanza.
  3. A differenza di piastrelle e piastrelle rigide a superficie piatta, materiali più morbidi, tappeti e tende assorbono i suoni in modo più efficace. Non solo questi arredi possono rivelarsi una scelta eccellente per le loro proprietà fonoisolanti, ma possiamo anche modellare più liberamente l’atmosfera e lo stile dell’appartamento a nostro piacimento.
  4. Oggi gli uffici di una stanza stanno diventando sempre più comuni. Possiamo ridurre il rumore utilizzando pareti divisorie, tende acustiche o schermi. Quando lavoriamo all’interno di un appartamento in un appartamento, cerchiamo di evitare il più possibile grandi superfici vuote, piatte e vuote per impedire il riflesso dei suoni. Lo stesso vale per le superfici orizzontali, è consigliabile rivestire piastrelle in pietra o parquet con materiali a superficie morbida.
  5. Se possibile, non posizionare dispositivi o macchine generatrici di rumore vicino ai colleghi, se possibile, posizionare le fonti di rumore in una stanza separata o circondarle con materiali che riducono il rumore.
  6. L’uso di materiali e coperture fonoassorbenti oltre a dispositivi che generano rumore può aiutare a prevenire il rumore.
  7. Occasionalmente facciamo una pausa nel nostro posto di lavoro se c’è molto rumore di fondo e abbiamo l’opportunità di farlo.
  8. Quale posto di lavoro lo consente, possiamo usare gli auricolari, ascoltare musica rilassante – ovviamente, assicurandoci che la musica degli auricolari non sia rumorosa – il che ha anche un effetto benefico sulle nostre prestazioni e sul nostro umore.
  9. Siamo in grado di proteggere dal rumore esterno insonorizzando porte e finestre con una spugna o un nastro di gomma appositamente realizzato.
  10. L’idea che anche i pannelli di plastica espansa abbiano un isolamento acustico è sbagliata. Sebbene questi materiali siano adatti per l’isolamento termico, non sono adatti per l’assorbimento acustico. La loro struttura dura tende a riflettere i suoni. Scegliamo materiali porosi a più strati per l’isolamento acustico, in modo da poter essere sicuri che la riduzione del rumore desiderata sia raggiunta.

Riduzione del rumore e acustica perfetta allo stesso tempo?

Naturalmente, questo può anche essere risolto. I pannelli acustici, le trappole per bassi, le tende acustiche e i pannelli fonoisolanti di Perfect Acoustic non solo forniscono il suono perfetto per la stanza, ma funzionano anche bene come isolamento acustico grazie all’assorbimento acustico, sia per gli effetti sonori esterni che interni.

Categorie: Tutorial