Recensione del subwoofer chiuso JTR Captivator RS1

Subwoofer RS1

I fan dell’home theater molto probabilmente avranno familiarità con gli altoparlanti JTR. Se desideri bassi potenti anche nella parte più bassa della gamma di frequenze udibili, il marchio JTR è il primo che può sorgere. Eravamo anche curiosi delle impressionanti prestazioni dei bassi, quindi abbiamo scelto il subwoofer Captivator RS1 come nostro ultimo soggetto di prova. Il Captivator RS1 è il subwoofer più piccolo prodotto da JTR, ma ciò non significa che sia debole. Con un amplificatore da 2400 Watt, questo modello rientra nella categoria “entry-level”, ma è molto più potente di prodotti simili della maggior parte degli altri produttori di subwoofer.

Design JTR Captivator RS1

JTR-Captivator-RS1-Subwoofer-Big-Pic.

Il produttore non ha posto troppa enfasi sull’aspetto estetico. Ciò non significa che sembri brutto; al contrario, ci è piaciuta molto la sua semplicità. Semplice, nero, di forma oblunga con bordi leggermente arrotondati. Il colore nero opaco è progettato per essere antiriflesso nelle stanze home theater. Grazie al suo subwoofer non piccolo, ma al suo colore opaco, può probabilmente scomparire negli angoli di molte stanze, soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione. Una griglia copre l’altoparlante, il che rende il dispositivo ancora meno evidente.

Altre caratteristiche

Il JTR Captivator RS1 è un subwoofer chiuso con un potente driver, un amplificatore DSP ottimizzato di Classe D, alloggiato in un cabinet di dimensioni ottimali e rappresenta molta energia e potenza. Ad esempio, il controllo dell’induttanza è stato considerato nella progettazione del convertitore di frequenza. L’induttanza è stata a lungo un nemico della linearità nei subwoofer. L’induttanza è la tensione creata da un cambiamento nel campo elettromagnetico durante il movimento di una bobina sonora. È l’opposto della corrente elettrica che l’amplificatore trasmette alla bobina, riducendo così la tensione di uscita, soprattutto nelle gamme di frequenza più elevate. L’induttanza contribuisce anche al grado di bias. Questo è un problema serio nei subwoofer molto robusti e di grandi dimensioni che contengono molte bobine vocali, come in RS1. Per superare l’induttanza, il JTR ha aggiunto un anello di cortocircuito in alluminio da 400 grammi al motore per aiutare a ridurre la tensione indotta. Il risultato dovrebbe essere una risposta in frequenza più uniforme, con più uscite nelle frequenze del fascio centrale e meno uscite sull’intera gamma di frequenze.

Il motore di azionamento è notevole con tre magneti prestigiosi. È molto resistente ed è fissato a un cestello in alluminio pressofuso. Il cono è una miscela carta / kevlar con una vera copertura antipolvere in fibra di carbonio. Al telaio è fissata una copertura espansa semirotolata molto grande. L’unità è stata collocata in un armadio in compensato di betulla. La betulla è molto più resistente dell’MDF standard da cui sono realizzati la maggior parte dei mobili rotocalco. Di conseguenza, non è richiesto tanto peso, quindi i pannelli laterali e gli irrigidimenti non hanno lo spessore di altre scatole profonde. Questo rende molto più facile spostare l’RS1. L’irrigidimento interno è costituito da pochi pannelli che vanno dal deflettore anteriore al pannello posteriore e rinforzano il deflettore anteriore tenendo la guida solida. L’interno del mobile era rivestito di lana, che il designer del diffusore, Jeff Parmanian, ha trovato essere un ottimo materiale di imbottitura. Le gambe sono robusti anelli di gomma e possono aiutare a smorzare le vibrazioni del mobile quando vengono posizionate sul pavimento. I connettori trigger RCA e XLR da 12 Volt si trovano sul subwoofer.

Ascolto di musica

Milt-Jackson-Sacs-Groove-Album

Il test è stato eseguito in una stanza di medie dimensioni dove l’acustica necessitava ancora di un trattamento. Consigliamo di posizionare le trappole per bassi negli angoli per il proprietario. L’amplificatore collegato era un Pioneer SC-LX901. Abbiamo iniziato ad ascoltare musica jazz classica con la canzone Milt Jackson-Bags Groove. Il subwoofer ha fornito prestazioni eccellenti, la gamma dei bassi era chiara e forte, non abbiamo sentito distorsioni. Quelli profondi scuotevano i muri, proprio come ci aspettavamo.

Prova del film

Abbiamo visto il film del 2012 Shame, diretto da Steve McQueen, con Michael Fassbender. Grazie al subwoofer Captivator, abbiamo anche notato dettagli del film che non erano apparsi prima. Abbiamo ottenuto un suono naturale e realistico e un’immagine ampia del palcoscenico.

Verdetto

JTR-Captivator-RS1-Unterurteil

L’unico vero svantaggio del Captivator RS1 è il suo aspetto. Non è un subwoofer molto bello, tuttavia, molti degli acquirenti di subwoofer muscolosi e davvero percussivi non sono molto interessati all’estetica. Si tratta di un dispositivo destinato principalmente agli home theater dedicati e non necessariamente portato alla ribalta. Se il JTR progettasse un aspetto più decorativo, il subwoofer sarebbe un po ‘più costoso. L’RS1 è un subwoofer di dimensioni non gigantesche ma che offre anche prestazioni eccellenti. Il JTR potrebbe fare alcune cose per rendere questo dispositivo molto più estetico, come un cabinet curvo, una superficie lucida o in vero legno. Ciò comporterebbe un aumento del prezzo, ma almeno in questo caso l’aspetto del subwoofer sarebbe uguale alle sue massime prestazioni. Renderebbe il dispositivo più attraente per molti più clienti. Il Captivator RS1 è un subwoofer ad alte prestazioni che conferisce un’enorme potenza in un alloggiamento relativamente piccolo.

Uno degli aspetti che potrebbe essere uno svantaggio è il costo elevato, ma se si considerano i componenti di qualità e le massime prestazioni, questo subwoofer vale il prezzo. Ora parliamo dei vantaggi di Captivator RS1. Prima di tutto è la performance spesso citata. Ampia immagine scenica, trasmissione di frequenza molto precisa, bassa distorsione, enorme potenza di uscita caratterizzano il dispositivo. Pochi subwoofer offrono questo livello di prestazioni in dimensioni così ridotte.

Scritto da Róbert Polgár