flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag

Materiali di isolamento acustico:

Una panoramica dei migliori materiali insonorizzanti

Non c’è dubbio che l’anima dell’isolamento acustico e della corretta acustica non risiede solo nella forma o nel design. Il fulcro del tutto è l’uso corretto dei materiali. È inutile avere un pannello insonorizzante accuratamente ingegnerizzato se realizzato con il materiale sbagliato. Vale quindi la pena di passare in rassegna i materiali che hanno un’importanza fondamentale nel campo della corretta acustica e dell’isolamento acustico.
Nessuno dei materiali insonorizzanti funziona perfettamente da solo.

Il segreto dell’isolamento acustico più efficace sta nel fatto che i pannelli sono assemblati da diversi strati, questo non solo assorbe il suono, ma lo distribuisce anche correttamente sulla superficie. Inoltre si domanda spesso, che questi pannelli siano ben presentabili. La maggior parte degli isolamenti acustici può essere necessaria non solo negli studi, ma anche nelle case, nei cinema e in vari officine e sale riunioni. Per di più la necessità di un adeguato isolamento acustico nelle nostre case è sempre maggiore oggi, poiché lo sviluppo di una sfera privata è diventato sempre più importante. I pannelli che funzionano alla grande anche in queste case, devono essere sia eleganti che pratici. E per questo è importante quali materiali vengono utilizzati. Nel seguente presenteremo i materiali insonorizzanti più comunemente usati per dare una visione davvero approfondita della selezione di pezzi giusti. Che si tratti di pannelli, tappeti o altri accessori, senza la giusta conoscenza possiamo sbagliare a scegliere i materiali adeguati.

Seta acustica e cotone

Foto-300x164

Questi sono tra i materiali fonoassorbenti più versatili. Entrambi sono in grado di assorbire suoni di notevole intensità dato il loro componimento speciale. Sono dei materiali di base non solo per l’isolamento diretto delle pareti, ma anche per la produzione di vari pannelli isolanti e fonoassorbenti. Entrambi, grazie alle loro proprietà di facile utilizzo, sono perfetti anche per realizzare pannelli non solo estremamente efficienti, ma ugualmente esteticamente gradevoli. Anche per pannelli che vanno bene anche come un opera d’arte. L’interno di tali pannelli è in gran parte in pelle acustica o lana di roccia. La pelle acustica invece può essere utilizzata anche come rivestimento esterno. Il suo materiale densamente intrecciato gli consente di assorbire i suoni membrana per membrana. Per questo può essere utilizzato come base importante per membrane fonoassorbenti di suoni profondi. Con l’aiuto della pelle acustica realizzano anche trappole di basso, che sono quasi completamente in grado di assorbire suoni profondi. Il polistirolo e la schiuma acustica da soli possono assorbire solo i toni alti, a differenza della seta acustica.

Pino

mascella

Il pino è in realtà uno dei nomi collettivi del pino comune. Stiamo parlando di un tipo di legno ampiamente conosciuto, che è un legno industriale molto popolare. È più duro dell’abete o del larice, ma ha le proprietà leggere e modellabili del pino. È preferito perché è un tipo di legno resistente ma facile da modellare. Le applicazioni tipiche sono nell’industria del mobile e nell’orticoltura. Ma pochi sanno che il pino ha anche eccellenti proprietà fonoassorbenti. Ciò è dovuto al contenuto di resina tipico dei pini, che insieme alle fibre del legno fungono da una sorta di fonoassorbente stratificato e naturale. Oltre ad essere un ottimo dissipatore del suono, offre anche un’esperienza esteticamente gradevole. Un bell’aspetto è spesso molto importante per un pannello insonorizzato. Sia che si voglia insonorizzare uno studio musicale o una stanza in una casa familiare, i pannelli rivestiti in pino o i diffusori interamente in legno offrono un aspetto moderno, speciale e unico in qualsiasi tipo di stanza.

PES e misto di cotone

Verdunkelungsvorhang-Kat.-263x300

PES è un nome abbreviato per poliestere, che mescolando con il cotone è un’eccellente materia prima per la realizzazione di tende acustiche. I tessuti a trama fitta sono eccellenti per ostacolare e assorbire il suono alle finestre. Grazie alla struttura in fibra di cotone, non solo lo spegne ma previene anche il suo rimbalzo. E il PES fornisce flessibilità e drenaggio adeguati.

I materiali fonoisolanti includono pelle e pelle artificiale

Pelletteria-300x212

articoli in similpelle

Uno dei migliori materiali insonorizzanti dopo la lana è la pelle naturale. Però la versione in pelle tessile è molto più comune a causa della fascia di prezzo più economica. Tuttavia, questo non cambia nulla di quelle proprietà che la vera pelle rappresenta nel campo dell’isolamento acustico. Da un lato, le fibre tessili della pelle artificiale smorzano il suono in modo simile e dall’altra parte la pelle artificiale di prima qualità viene utilizzata per l’isolamento acustico. Così non c’è differenza di qualità tra di loro, al massimo mostrano una certa differenza in termini di durata, quindi non è un caso che la vera pelle sia molto più costosa. Non solo il suo essere naturale e il costo di produzione aumenta i prezzi, ma anche la sua resistenza e longevità. Conviene scegliere tra quanto sopra se si desidera implementare un isolamento acustico di qualità.

edosa

Categorie: Blog