flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag

Test del ricevitore AV Pioneer SC-LX901

Nonostante la recente acquisizione da parte di Onkyo della divisione home theater e lettori Blu-ray di Pioneer, l’aspetto dei dispositivi ha mantenuto lo stile del solito marchio Pioneer.

Design

Ricevitore AV Pioneer SC-LX901

L’alloggiamento in alluminio è disponibile in color  nero ed argento stabile e robusto.. Pesa 18,3 kg e le sue misure sono 435x185x441 mm. Sul pannello frontale, ci sono grandi selettori di ingresso circolari e pulsanti di controllo del volume illuminati da LED blu. Sotto il display è presente una cover ribaltabile con controlli aggiuntivi. Quando essa è chiusa, viene lasciato uno spazio attorno, il che non è proprio estetico. Il design esterno è caratterizzato da minimalismo e chiarezza, oltre che da alta qualità, con la scritta Air Studios in basso a destra nella parte anteriore.

Pannello posteriore SC-LX901

Ci sono sette ingressi HDMI sul retro del dispositivo, cinque dei quali sono compatibili con HDCPP 2.2 e ha due uscite HDMI, una delle quali è conforme ad ARC e l’altra può inviare segnali digitali a una zona separata. È, inoltre, dotato di due ingressi audio coassiali e tre ottici, nonché di un ingresso Phono (MM) per la riproduzione di dischi in vinile. I connettori dell’amplificatore sono placcati in oro. Sul dispositivo ci sono 11 connettori per altoparlanti. Il ricevitore AV può essere utilizzato anche come processore tramite l’uscita del preamplificatore a 11,2 canali. Abbiamo contato un totale di 88 collegamenti!

Telecomando SC-LX

Il telecomando ha un layout semplice e logico, la maggior parte del quale porta già le caratteristiche di stile del marchio Onkyo, ma purtroppo non ha retroilluminazione, il che è un peccato per i cinema oscurati.

Il ricevitore AV non è controllabile solo dal telecomando, ma anche con l’applicazione iControl AV scaricabile gratuitamente quindi da Aun dispositivo intelligente. Anche Airplay 2 e Siri Assistant ci aiutano con il controllo vocale. Naturalmente, il dispositivo dispone anche di connessioni wireless, come: Wifi, Bluetooth, Fire Connect multiroom e Chromecast integrato.

Système Fire-Connect-Multiroom

Fire Connect è una funzionalità wireless basata su WLAN. Abbiamo la possibilità anche di streaming online, rendendo disponibile la radio Internet Deezer, Tidal, Tuneln. L’immagine 4K HDR gestisce anche i formati audio, con suono surround garantito dai sistemi Dolby Atmos, DTS: x e DTS: X/DTS Neural X. I convertitori Sabre Ultra 32 ES90165 D/A sono responsabili dell’elaborazione audio digitale, si tratta di file audio ad alta risoluzione poiché gestiscono anche i formati FLAC/FLAC HD 192/24, ALAC, DSD.

Anche i  formati audio 2D sono disponibili grazie alla concessione di DTS HD Master Audio, Dolby True HD e Dolby Digital Plus. Il sistema di menu OSD è molto trasparente. La qualità del suono può essere controllata con la funzione di sintonizzazione Air Studios. L’SC-LX 901 è stato sviluppato in collaborazione con i tecnici del suono degli Air Studios di Londra.

Air-Studios-Londres-Lyndhurst-Hall

Air Studios è uno dei migliori studi di registrazione del suono al mondo, fondato nel 1970 dal leggendario membro dei Beatles George Martin. Nel 1989, un uragano ha distrutto l’edificio, quindi è stato necessario trovare una nuova posizione per lo studio. Nel 1992, George Martin ha fondato Lyndhurst Hall, un edificio in stile rumeno a Hampstead, a nord di Londra, originariamente una scuola e una chiesa. George Martin nota subito la straordinaria acustica della sala esagonale, progettata e realizzata per il canto corale. L’edificio ha subito una serie di modifiche e ammodernamenti prima di essere convertito in studio. Qui sono stati registrati innumerevoli album di band e artisti famosi e leggendari, tra cui Pink Floyd, Queen, Paul McCartney, Genesis, The Police, Black Sabbath, Duran Duran e altri. Air Studios Lyndhurst ha prodotto musica anche per diversi film e produzioni televisive di successo, come: Harry Potter e la pietra filosofale, Actually Love, Darkest Hour, Wonder Woman, Casino Royale, Sherlock, Doctor Who … e altro ancora.

Pioneer MCACC Pro

Pioneer-SC-LX-MCACC-Pro

Il sistema di correzione ambientale MCACC Pro di Pioneer ha svolto un lavoro sorprendentemente buono, le sue impostazioni erano molto accurate, avevamo bisogno solo di una post-correzione minima. Questo è sicuramente a vantaggio dell’amplificatore Pioneer, in quanto è necessario conoscere i software di correzione ambientale che in realtà la maggior parte di essi misura e corregge solo la pressione sonora, quindi gli errori acustici dovuti a riflessi e interferenze sono percepiti come un problema di pressione sonora, ulteriormente riducendo il suono. I programmi di correzione ambientale sono davvero efficaci, se si fornisce il giusto trattamento acustico nella stanza. Nel caso di stanze non trattate, purtroppo, neanche questi sistemi possono fare un miracolo.

Prova del film

Il nostro primo soggetto di prova è stato un film musicale, Judy con Renée Zellweger, sulla vita della grande Judy Garland. Il test era caratterizzato da precisione, dettaglio, intelligibilità e dinamismo. Abbiamo sperimentato un’immagine di scena ampia e profonda, gli strumenti erano separati dal canto, poteva essere ascoltato senza affaticamento dell’orecchio per molto tempo. Abbiamo riscontrato anche che il suono stereo dell’amplificatore era eccellente nelle parti musicali.

Questa è stata seguita dalla serie spagnola di grande successo, Netflix, Money Heist. Avevamo un suono accurato e dettagliato, i suoni ci circondavano, abbiamo vissuto un’esperienza cinematografica realistica e dinamica. A volte abbiamo sentito, solo in alcune parti, mancanza di forza, eccessiva neutralità. I bassi erano intensi, il che non faceva che aumentare ulteriormente l’eccitazione delle scene ricche di azione e il peso dei momenti drammatici. Come critica, dobbiamo menzionare che abbiamo avuto un po‘ di problemi a impostare i bassi e il suono sembrava essere più attratto dai toni alti.

Abbiamo testato il ricevitore in una sala cinematografica di medie dimensioni, abbinato agli altoparlanti da pavimento Klipsch R-620F. L’acustica della stanza si può dire adeguata, i pannelli fonoassorbenti e diffusori sulle pareti garantivano il suono ideale.

Sommario

Non è stato affatto uno svantaggio per Pioneer l’acquisizione da parte di Onkyo. Hanno mantenuto il solito design, continuano a prestare attenzione all’uso di componenti di alta qualità e ottengono il suono perfetto. Rispetto all’amplificatore Marantz 7012, durante i test dell’SC-LX901 abbiamo riscontrato un suono più potente e dinamico. In termini di musica, il dispositivo ha fornito prestazioni impeccabili. Nei film abbiamo notato un’eccessiva neutralità in alcuni punti, in certi suoni, ma questo non è considerato un grave errore. La regolazione dei bassi era un po‘ complicata. La spazialità era assolutamente perfetta, fornendo un prodotto realistico, dettagliato, accurato e dinamico per SC-LX901. Il telecomando avrebbe potuto essere retroilluminato, poiché questa è una funzione abbastanza utile in una sala cinematografica buia. Progettato come un’innovazione moderna, il coperchio incernierato non è stata la scelta migliore a nostro avviso, poiché lo spazio intorno alla porta in condizioni chiuse non è molto decorativo. L’alloggiamento è di alta qualità, robusto e stabile e la durata sembra essere stata presa in considerazione durante la produzione.

Il sistema di correzione della stanza di Pioneer esegue una correzione molto più accurata rispetto a software simili di altre marche, dandogli un vantaggio competitivo significativo.

Naturalmente, affinché un dispositivo fornisca un suono davvero ideale, è importante accoppiarlo con altoparlanti di buona qualità e la correzione acustica non dovrebbe essere trascurata!

Scritto da Róbert Polgár