Abbiamo testato il subwoofer Polk Audio PSW10!

Nel 1972, Mathew Polk, Sandy Gross e George Klopfer fondarono una società chiamata Polk Audio, che produce prodotti audio. La società ha sede a San Diego, California ed è stata rilevata nel 2006 da Directed Electronics. Polk Audio è leader nella distribuzione di prodotti audio ed è cresciuta negli anni fino a diventare un forte concorrente, offrendo prodotti eccellenti e un’eccellente qualità del suono a un prezzo accessibile.

Caratteristiche di Polk Audio PSW10

-Potenza in uscita 500 watt

-Potenza dinamica 100 Watt

-Trasmissione di frequenza 40 – 160 Hz

-Frequenza di crossover regolabile

-Spegnimento automatico e standby

-Controllo del volume

-Interruttore di fase

-Ingresso di linea

-Altoparlanti

-Diametro subwoofer 250 mm

-Dimensioni: 356 x 365 x 401 mm

Il cabinet del subwoofer in MDF a risonanza minima è dotato di rinforzi interni che garantiscono un’eccellente pulizia anche nelle gamme più profonde. Perfetto anche per sistemi home theater.

L’SW10 può essere facilmente collegato al tuo stereo musicale esistente tramite connessioni online oa livello di altoparlante. Il crossover dinamico passa-basso allinea il suono del subwoofer con gli altri altoparlanti.

Aspetto

La forma scatolata standard del PSW10 non è diversa dai subwoofer di altre marche. Disponibile in due versioni: vinile color ciliegio e vinile rovere nero. Entrambi hanno una superficie di alta qualità, quindi possono essere perfettamente integrati nello stile e nei colori dei moderni sistemi home theater o audio.

Disegno

Rapporto di prova del subwoofer Polk Audio PSW10

Il subwoofer PSW10 è dotato di uno spesso deflettore, il tradizionale blocco di legno è realizzato in titanio. Ha un involucro irrigidito e, grazie al suo design smorzato, elimina le onde stazionarie e le distorsioni. La porta dei bassi guidata e sintonizzata per produrre il massimo dei bassi è uno degli elementi più importanti di un subwoofer. Dispone inoltre della tecnologia di misurazione KlippelDistortion basata su laser che riduce la distorsione del suono e fornisce un suono profondo e preciso. La maggior parte degli altoparlanti e dei subwoofer Polk Audio può essere ascoltata a volumi estremamente elevati senza influire sulla qualità del suono. Il Polk Audio PSW10 non fa eccezione.

Test

Ideale per ambienti di piccole e medie dimensioni. Per le stanze più grandi, preferiamo subwoofer con prestazioni più elevate. Abbiamo testato il subwoofer in un soggiorno più piccolo, collegato con un ricevitore home theater NAD T758 V3 e una coppia di altoparlanti Magnat Transpuls 1500. Sfortunatamente, l’acustica della stanza non era ancora adeguata, poiché l’appartamento di nuova costruzione non era ancora completamente finito, quindi le pareti e il soffitto riflettono i suoni, così come le ampie finestre e gli splendidi pavimenti in marmo. Avremo bisogno di pannelli fonoassorbenti e diffusori sulle pareti, e abbiamo proposto tende acustiche davanti alle finestre, che miglioreranno notevolmente l’acustica grazie alla loro trama fitta e fitta. Sebbene il pavimento in marmo abbia un aspetto fantastico, non è molto vantaggioso dal punto di vista acustico, quindi sarà necessario posizionare tappetini fonoassorbenti.

PSW10 parete posteriore

Gli ingressi sono comodamente accessibili e facili da collegare alla maggior parte dei sistemi audio. Con i sensori intelligenti, ottieni un’esperienza audio ottimale. Il PSW10 produce un impressionante effetto dei bassi. Gli strumenti a percussione potevano essere ascoltati chiaramente e con una precisione impressionante. I bassi sono chiari, nitidi e ricchi di dettagli senza sopraffare la qualità complessiva del suono. Il PSW10 suona meglio in stanze di piccole e medie dimensioni. Il PSW10 sta combattendo in una grande stanza. Se desideri bassi più intensi in stanze più grandi, potresti scegliere Polk Audio PSW12 o PSW505. La qualità del suono è influenzata anche dall’amplificatore RMS da 50 watt installato nel Polk Audio PSW10. L’amplificatore fornisce bassi eccellenti anche a bassi volumi. L’impressionante amplificatore da 50 watt è progettato per un consumo energetico minimo.

Spesso, la maggior parte dei subwoofer si ferma a volumi estremi. Fortunatamente, il Polk Audio PSW10 ha un eccellente circuito di compressione che limita la distorsione del suono durante l’ascolto ad alto volume. Questo circuito riduce e previene possibili danni causati da un volume elevato.

Polk Audio PSW10 ha anche un utile circuito sensore intelligente che consente di accendere e spegnere automaticamente il subwoofer. Ciò significa che non devi preoccuparti di spegnere manualmente il subwoofer in caso di interruzione di corrente o spegnimento imprevisto. La funzione di accensione/spegnimento automatico protegge il subwoofer da possibili sovratensioni.

Polk Audio PSW10 è molto efficiente per il suo prezzo. La qualità dell’uscita audio è sorprendentemente impressionante. I bassi profondi e dettagliati e i suoni chiari sono molto piacevoli da ascoltare.

Conclusione

Questo subwoofer offre una qualità del suono sorprendentemente buona rispetto al suo prezzo accessibile. È anche un’eccellente aggiunta al tuo sistema audio o sistema home cinema esistente. È caratterizzato da un suono chiaro e pulito. Non solo offre ottimi effetti sonori, ma ha anche ottimi effetti per i bassi con suoni migliorati. Grazie all’amplificatore da 50 W RMS e al driver da 10 pollici che esegue il backup dell’intero sistema, migliora la qualità del suono finale per Polk Audio PSW10. Il blocco di legno e il design raffinato conferiscono al subwoofer un aspetto elegante, oltre ad essere pratico e conveniente!

Polk Audio PSW10 è estremamente facile da collegare alla maggior parte dei sistemi; tuttavia, non dispone ancora di una connessione di ingresso LFE diretta per bypassare il crossover del subwoofer. Poiché il PSW10 è compatibile con altri altoparlanti Polk Audio, l’utilizzo del PSW10 potrebbe non essere massimizzato. Sebbene il PSW10 abbia un’uscita dei bassi impressionante, è difficile fornire bassi adatti a stanze potenti e grandi. Il PSW10 è adatto per l’uso in stanze più piccole.

Scritto da Róbert Polgár