flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag

Nel nostro mondo sempre più rumoroso creare uno spazio abitativo tranquillo è una sfida crescente. Fortunatamente non è un compito impossibile, perché a volte bastano anche alcune buone idee per escludere dal nostro ambiente lo smog sonoro che causa lo stress.

La soluzione sarà l’assorbimento acustico!

Gli elementi fonoassorbenti possono essere prodotti acustici progettati appositamente per questo scopo, ma anche le soluzioni fatte in casa possono aiutare molto se viviamo o lavoriamo in una zona rumorosa e trafficata. In un ufficio rumoroso è molto più stressante concentrarsi che in un ambiente tranquillo e silenzioso, quindi l’efficienza del lavoro può essere aumentata anche con l’isolamento acustico posticipato.

Isolamento acustico con parete frontale

Poiché gli aspetti acustici sono spesso i meno presi in considerazione nel caso degli edifici, non sorprende che la maggior parte degli edifici abbia proprietà acustiche sgradevoli, che fortunatamente possono essere migliorate in seguito, ad esempio utilizzando dei pareti frontali. È eccellente in termini di assorbimento acustico, ma il suo svantaggio è che è piuttosto laborioso. Ma se è arrivato il tempo di ristrutturare la casa, quel caso è assolutamente vantaggioso a tenere in considerazione questa opzione. Sebbene sia efficace, non va trascurato il fatto che richiede abbastanza spazio perché la lana di vetro o di roccia ha uno spessore di 8-10 cm tra i supporti.

Con assorbimento acustico contro lo smog sonoro

Non solo insonorizzando pareti, pavimento, soffitto e installando porte e finestre moderne possiamo proteggersi dai rumori esterni, ma possiamo posizionare materiali fonoassorbenti anche all’interno.

6-pannelli-angolari-canape-rapide-300x300

Le coperture fonoassorbenti possono essere estremamente svariate. Impediscono il riflesso dei suoni, riducono l’eco il che aumenta notevolmente la sensazione di comfort. Possiamo proteggerci dallo smog acustico con materiali morbidi, tende fonoassorbenti e materassini acustici. Sono adatte anche le versioni tradizionali, ma se vuoi ottenere il massimo in termini di assorbimento acustico, puoi procurare delle tende e dei tappeti acustici. Questi ultimi possono ovviamente essere utilizzati anche come materassini fonoassorbenti da parete. Inoltre, è una soluzione economico per personalizzare l’interior design. Sono disponibili in una varietà infinita.

Ostacoliamo la diffusione dei suoni

Gli ampi spazi consentono la via libera del suono che è particolarmente vantaggioso per una sala da concerto, ma non tanto in un edificio per uffici. Se è possibile si consiglia di utilizzare elementi divisori o tende divisori. I paraventi non solo hanno un bell’aspetto ma sono facili da spostare, quindi possono essere posizionati rapidamente e facilmente dove vuoi. Anche uno scaffale pieno di libri pesanti o uno schedario previene i suoni indesiderati e ne riduce leggermente il volume.

Pannelli fonoisolanti

Pannelli fotoacustici..- 300x200

Sembra un’immagine fatta artisticamente, ma è molto di più e il suo segreto sta nella sua struttura. Di solito è composto da diversi pezzi morbidi. Possiamo appenderlo ovunque se vogliamo interrompere il percorso del suono in uno spazio più ampio. È disponibile in tanti diversi colori e forme, può essere variato liberamente, quindi nessuno ci ferma a creare soluzioni uniche che miglioreranno anche il design della stanza. Può anche essere appeso sopra il letto come baldacchino in camera da letto. L’effetto si farà sentire immediatamente. Il panello fonoassorbente renderà il riposo molto più sereno. Ma possiamo anche isolarci dai suoni indesiderati diretti verso di noi mentre lavoriamo. Casomai stiamo ascoltando la musica rilassante mentre stiamo lavorando o ci stiamo rilassando, sarà molto meno sparpagliata all’interno della stanza, quindi non disturberemo gli altri con la nostra attività.

Non va dimenticato nemmeno l’isolamento della sorgente di rumore

Ci sono molti apparati in un ufficio o anche nella nostra casa che emettono vari rumori durante il funzionamento. Se è possibile, cerchiamo di posizionarli al luogo più lontano da cui ci troviamo  maggiormente durante il lavoro. La stampante, la fotocopiatrice e il distruggidocumenti possono anche essere circondati dai materiali fonoassorbenti per ottimi risultati.

Assorbimento acustico con stile

Anche i mobili influenzano decisamente l’assorbimento acustico interno, poiché prevengono anche i rumori indesiderati e li neutralizzano o li disperdono a seconda delle loro proprietà. Non solo il design dei mobili e il rivestimento del divano svolgono un ruolo importante nella creazione di condizioni acustiche piacevoli, anche il materiale dei mobili è importante. Ciò è particolarmente vero per gli arredi in legno. Il pino, la quercia e la noce non sono solo vistosi, ma hanno ottime proprietà fonoassorbenti. Lasciamo perdere le soluzioni inefficaci e brutte come i pannelli di polistirolo, le scatole per le uova e le spugne di plastica. Questi non solo sembrano malfatti, ma peggiorano anche la situazione, poiché sono incapaci di eliminare lo smog acustico.

Tanto per dire, un grande armadio assorbe le vibrazioni sonore che può anche essere un’alternativa all’attenuazione del suono. Per di più non significa un costo aggiuntivo, poiché lo troviamo in ogni casa. Ci conviene posizionarlo vicino al muro con la stanza confinante da cui si sente il rumore. Sotto questo aspetto una libreria è ancora un’ottima alternativa, ma anche una sofisticata parete con quadri può aiutare a rendere più sopportabile un vicino rumoroso.

La maggior parte delle idee elencate sono estremamente semplici e poco costose da realizzare. Naturalmente dipende solo da noi fino a che punto vogliamo fare qualcosa contro lo smog acustico. I risultati migliori possono essere raggiunti con l’aiuto di uno specialista, che utilizzando uno strumento speciale esegue le misurazioni acustiche per poi progettare un sistema di assorbimento sonoro.

edosa

Categorie: Blog