flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag

Vagando in profondità acustiche

Senza suoni profondi, la nostra musica e i nostri film preferiti diventerebbero scipiti. Ma troppi suoni profondi possono degradare l’esperienza sonora. Non solo negli studi è importante creare un suono acustico ottimale, ma può essere decisivo anche nelle nostre case se la stanza risuona o meno, se le superfici fonoassorbenti appropriate attutiscono il suono o no, garantendo così il pieno godimento della musica o del film. Per questo non è sufficiente acquistare solo gli altoparlanti.

Anche l’antico popolo Maya, vissuto 6.000 anni fa, riconobbe l’importanza dell’acustica nella costruzione dei loro templi. Oggi sono disponibili molti prodotti eccellenti per massimizzare la qualità del suono surround.

Ma cos’è l’acustica?

Dal punto di vista del suono surround, l’acustica non è altro che lo spazio d’aria nella stanza, e l’effetto delle pareti, degli arredi, ecc. su esso.

“Ci vuole la musica perché ti circonda”

La musica è utilizzata per scopi terapeutici sin dagli anni ’70 in quanto allevia lo stress e i suoi effetti sulla salute sono stati ampiamente dimostrati. Come conseguenza inoltre che i suoni creati a causa di una scarsa acustica possono rendere teso l’ascoltatore, provocando anche mal di testa. Fattori acusticamente importanti sono l’intelligibilità, i suoni risonanti, l’esperienza dello spazio, ma non si possono trascurare neanche le proporzioni degli spazi, la forma degli arredi e il tempo di post-vibrazione dei suoni.

Non esiste una planimetria perfetta, ma ce ne sono sicuramente di sfavorevoli, come stanze quadrate, dove la proporzione delle pareti può causare problemi quando si tratta di piccoli spazi. Si possono formare delle onde stazionarie, punti di interferenza che disturbano principalmente a frequenze profonde. Con l’amplificazione elettronica si può migliorare soltanto leggermente una stanza che ha una scarsa acustica.

Cavalcando le onde sonore

Le onde sonore rimbalzano

Le onde sonore rimbalzano sulle pareti, quindi onde sonore di diverse direzioni e intensità fluiscono attraverso ogni punto della stanza, creando due tipi di campi sonori: campi sonori diffusi e diretti. Il campo sonoro diretto si forma quando la sorgente sonora è accesa, quindi il suono viene riflesso dalle pareti e dagli oggetti; questo crea il campo sonoro riflesso. Insieme, i due campi sonori creano il nostro senso di distanza, direzione e spazio. Se invece il tempo di post-vibrazione del suono è lungo, oscura il suono successivamente emesso, compromettendo così la comprensione della musica e anche del parlato. Assorbendo il suono, si può ridurre questo tempo di riverbero, riducendo di fatto l’energia sonora.

Bene, allora vediamo i fonoassorbenti!

I materiali fonoassorbenti sono classificati in base all’efficienza dell’energia che assorbono, compresa tra il valore di zero e uno. I materiali con classificazione zero, ad esempio il marmo, riflettono praticamente tutta l’energia e il grado di assorbimento contrassegnato con uno non riflette alcuna energia.

Un po ‘di geometria …

Se si ha uno spazio a forma di cubo o rettangolare con i superfici grandi, vuote e dure, gli effetti acustici svantaggiosi devono essere compensati da elementi fonoassorbenti che riducono i suoni riflessi e li distribuiscono in modo uniforme.

Ogni dettaglio conta!

Onde sonore della musica

La lunghezza d’onda dei toni profondi è maggiore di quella dei toni alti. Può essere attenuata solo con un materiale fonoassorbente fibroso denso, ad alto peso specifico o una membrana acusticamente sintonizzata. I materiali da costruzione hanno generalmente una bassa capacità di assorbimento acustico. Ecco perché è importante che se si vuole ottenere un suono surround impeccabile, scegliere solo i migliori materiali e prodotti! La misurazione acustica può essere utilizzata per calcolare la capacità di assorbimento dei bassi con precisione matematica.

Andiamo a caccia! Intrappoliamo il basso!

stampata-acustico-panel

Una bass trap o una membrana che assorbe i bassi è essenziale per un suono più chiaro. Applicandolo, si può realizzare il compito più importante e allo stesso tempo più impegnativo dell’acustica ideale: l’attenuazione dei suoni profondi. Nel caso dei bassi (150 Hz), il tempo di riverbero aumenta, il che in pratica significa che non il volume e la qualità reali dei bassi si sentono nella stanza, ma il suono della “stanza”, e quindi i bassi distorti possono rovinare l’esperienza del suono.

L’energia non si perde, ma si trasforma

La membrana che assorbe i bassi è un pannello acustico che riduce le onde sonore in eccesso all’interno di una gamma di frequenze più ristretta. Forniscono un suono più chiaro e uniforme. Il suono assorbito non si perde, ma si trasforma. I rivestimenti acustici sono di solito realizzati con materiali più densi, ad es. fatti di fibre di vetro compresse. A causa dell’energia del suono le particelle pulsano rilasciando l’energia in eccesso, ma non più sotto forma di suono. Le particelle d’aria si sfregano contro il materiale, provocando frizione. L’energia cinetica dell’aria viene convertita in calore.

Gira l’angolo

Prima negli angoli e poi sulle pareti laterali bisogna attenuare i suoni profondi che si accumulano lì. Se possibile, posizionare le membrane che assorbono i bassi ad una distanza minima di 10 cm dal muro. Considerare anche il soffitto, poiché su questa superficie ampia e piatta le onde stazionarie possono diffondersi senza ostacoli, influenzando negativamente le gamme dei bassi.

studio acustico

Guarda il cielo!

L’acustica naturale dei soffitti alti può creare problemi che possono essere risolti, ad esempio, posizionando controsoffitti e/o membrane fonoassorbenti.

Conta la grandezza?

Una stanza più piccola è molto più rumorosa di una altra che è spaziosa e aperta, perché i suoni vengono riflessi e più velocemente raccolgono la frequenza della stanza.

Questa membrana in finta pelle è buona! Ma anche quel cotone!

Le nostre membrane fonoassorbenti profonde, realizzate con una tecnologia unica, vantano attualmente il più alto coefficiente di assorbimento (fonoassorbente) sul mercato. Grazie all’utilizzo di materiali ad alta qualità e ad un alto livello di professionalità, le nostre membrane acustiche in pelle svolgono perfettamente la loro funzione di assorbimento dei bassi, fungendo anche da accessorio decorativo per l’attrezzatura del nostro studio e della casa. La finta pelle acustica ad alta densità superiore a 600 Hertz assorbe quantità minime di alti, rendendola molto più efficace nelle gamme più profonde.

I nostri diaframmi in similpelle distruggono i suoni bassi indesiderati già a 30 Hz, quindi ascolteremo bassi più dettagliati e gli alti rimarranno più ariosi. L’efficienza delle nostre membrane in ecopelle è supportata dal cotone acustico da 90 kg / metro cubo incorporato nella rigida struttura in legno. Il cotone acustico è completamente innocuo per la salute. Morbide, leggere, spugne morbide, polistirolo, schiume acustiche tendono ad assorbire i toni più alti, da qui i toni profondi che inizialmente volevamo attenuare; si intensificano ancora di più. La struttura fibrosa del cotone acustico è il segreto dell’assorbimento acustico e dell’isolamento acustico impeccabili.

È resistente come la vecchia pelle di scarpe!

acustico membrana

Le nostre membrane acustiche in similpelle sono disponibili in sette colori, la loro sensazione al tatto e l’aspetto sono esattamente gli stessi della tua vera pelle. Il nero è disponibile in magazzino. La pulizia è molto semplice. È sufficiente pulire con un panno umido.

Vediamo le curiosità acustiche del mondo sui luoghi di musica più famosi

Teatro dell’opera di Sydney

Lo stile architettonico della Sydney Opera House lo rende davvero unico. Le opinioni sono divise sull’acustica della Concert Hall. I critici incolpano il suono troppo forte e le dimensioni gigantesche per il rumore risultante. La ristrutturazione del Teatro dell’Opera è prevista per il 2019-2021, la sala potrebbe subire una significativa trasformazione. Ridurre le dimensioni del palco, sostituire i riflettori acustici obsoleti e cambiare le pareti può anche aiutare a creare un suono surround più perfetto.

L’eredità di Mozart: Musikverein

Wolfgang Amadeus Mozart morì nel 1791, ma la sua opera musicale, le sue geniale e meravigliose opere sono sopravvissute per la posterità. Nel 1870 è stato aperto il Musikverein di Vienna, considerata come la migliore sala da concerto acustica del mondo. Il segreto dell’eccellente acustica della Great Hall (Sterling Hall) risiede nel design della sala. Pavimento rettangolare, piano o leggermente inclinato, palco e banda. Ci sono anche una serie di superfici che riflettono il suono qui. Se non è possibile posizionare riflettori acustici nella nostra casa, posizionare i diffusori ad almeno un metro di distanza dal muro per evitare che il suono venga assorbito dai materiali che ricoprono il muro (es. cartongesso).

Acustica del teatro

Vale la pena menzionare la Symphony Hall, che si colloca al secondo posto nella lista delle migliori sale da concerto del mondo, così come la medaglia di bronzo del Teatro Buenos Aires.

La Royal Albert Hall di Londra

Sebbene alla maggior parte dei compositori in genere non piaccia l’acustica in loco su larga scala, ma poiché il pubblico vede di più in questo modo, lo accetta. Dal suo 150 ° anniversario, la Royal Albert Hall ha ospitato una serie di spettacoli e concerti di alta qualità e famosi in tutto il mondo.

Il nostro orgoglio nazionale

L’edificio Müpa (Palazzo delle Arti) ospita la National Concert Hall a quattro livelli, che può ospitare 1.800 persone. La sua acustica è al livello mondiale e le sue dimensioni sono impressionanti: 25 metri di larghezza e 52 metri di lunghezza. L’acustica è stata progettata dalla nota azienda americana di design acustico Artec e dal suo capo, Russel Johnson. Una parte importante dell’acustica è l’enorme paracadute che suona sopra il podio e l’auditorium, le cui ali mobili possono essere sollevate e abbassate. Pesa 70 tonnellate e la struttura è composta da 5 parti mobili. Lungo il podio e le pareti laterali è presente un sistema di camere risonanti che regolano il tempo di postvibrazione muovendo grandi porte con controllo computerizzato.

Su base scientifica

Anatoly Vasilyev, il regista russo di fama mondiale, ha chiesto a un professore accademico di progettare l’acustica del suo teatro a Mosca. Questo geniale scienziato era coinvolto, tra le altre cose, nell’esplorazione dello spazio. Esaminando lo stato mentale che sperimenta in uno spazio chiuso, ha scoperto che una varietà di stimoli acustici può aiutare con gli effetti negativi causati da uno spazio chiuso. Un problema comune è il sovraffollamento negli spazi pubblici, che si traduce in un effetto sonoro confuso.

“Spauracchi” acustici

1. ECHO TINTINNANTE

In una stanza vuota, tra le pareti parallele, il suono riecheggia avanti e indietro, perdendo lentamente la sua energia. Questi possono essere evitati coprendo le pareti opposte in modi diversi.

2.RIVERBERO

Più grande è una stanza e meno mobili ci sono dentro – più fastidioso è il riverbero. Le membrane che assorbono i bassi possono aiutare in questo caso.

3. ONDE STAZIONARIE

Si formano negli angoli e vicino alle pareti. Posizionando bass trap, si può eliminare anche questo problema.

4. IL SUONO DEL LUOGO STESSO

Il suono della stanza dipende dalla distanza tra le pareti e il pavimento e il soffitto. È una risonanza, in realtà. Se l’altezza e la larghezza della stanza sono uguali, il suono della stanza stessa si aumenterà ancora di più.

QUESTO È DAVVERO ACUSTICO!

È indiscutibile che per ottenere un’acustica ottimale, si deve considerare diversi fattori. Le dimensioni e la forma dello spazio, le attrezzature e i mobili, il rivestimento delle pareti, la temperatura sono tutti dati importanti! Inoltre, assicurarsi di affidare a un vero esperto l’esame acustico e la misurazione precisa della casa, ufficio o studio!

Scegliere altoparlanti di qualità premium, pannelli fonoassorbenti e fonoisolanti, diffusori acustici, tende fonoisolanti invece di prodotti più economici e di scarsa qualità! Anche l’estetica è stata presa in considerazione durante la progettazione dei nostri prodotti. Quindi non solo coccoliamo le orecchie, ma si può avere anche un’esperienza visiva. Qualsiasi tipo delle nostre membrane acustiche può diventare la gemma di qualsiasi stanza o studio. Perfect Acoustic non porta un “suono perfetto” solo nel nome, ma è anche guidato nella produzione dei suoi prodotti dall’obiettivo che i suoi clienti siano pienamente soddisfatti, possono godere un suono impeccabile.

edosa

Categorie: Blog