Recensione del ricevitore stereo Yamaha A-S301

Yamaha ha utilizzato la tecnologia Top-Art nella produzione dell’amplificatore, il che significa un design simmetrico. Ciò si traduce in una chiarezza del segnale molto più elevata, rumore e suono privo di distorsioni. Grazie alla tecnologia ART, anche lo smorzamento delle vibrazioni è ottimale.
Lo Yamaha A-S301 promette un suono ricco a un prezzo relativamente conveniente.

Ricevitori stereo

I ricevitori stereo generalmente utilizzano tecniche di commutazione più semplici e percorsi del segnale più brevi rispetto ai ricevitori home theater multicanale. A seconda della complessità dei ricevitori, il segnale può passare attraverso più circuiti, il che degrada la qualità. Nel caso dei ricevitori stereo, uno dei punti focali principali è sui brevi percorsi del segnale, poiché ciò riduce la possibilità di degradazione del suono. Quando si sceglie un ricevitore stereo, è importante dotarsi il più possibile di meno funzioni extra e guardare non alla potenza in uscita ma al valore della potenza consumata!

Quindi, prima di acquistare un ricevitore, pensa attentamente a cosa vuoi usarlo in primo luogo. Un ricevitore stereo può essere sufficiente per l’intrattenimento domestico e l’ascolto di musica, ma potrebbe essere più pratico ottenere un ricevitore home cinema multicanale per un cinema.

Design

Esame del registratore Yamaha A-S301

L’A-S301 è spesso, robusto nel design e sembra che abbia utilizzato parti di qualità nella sua fabbricazione.
Il pannello frontale presenta un volume, un selettore di ingresso e un pulsante di accensione, oltre a un’uscita per le cuffie, una selezione degli altoparlanti A / B e un pulsante per attivare la modalità Yamaha Pure Direct. L’A-S301 utilizza anche un controllo del volume che si adatta al volume desiderato. Questo controlla anche il bilanciamento dei suoni a bassa e alta frequenza, fornendo una gamma completa di suoni a qualsiasi volume.

Caratteristiche di Yamaha A-S301

Il ricevitore A-S301 ha una potenza di 60 watt per canale, il numero di canali è 2.1. Dotato di 2 uscite per altoparlanti e 1 uscita per subwoofer. Dimensioni: 435 mm di larghezza x 151 mm di altezza x 387 mm di profondità, pesa 9 kg. Sebbene le prestazioni non siano le più muscolose, ma completamente adatte all’uso ordinario e medio.

Oltre a una serie di ingressi analogici RCA, l’A-S301 ha una connessione digitale, una coassiale e una ottica e un ingresso phono integrato per giradischi. Questi sono tutti situati sul retro dell’amplificatore, così come i due connettori degli altoparlanti dell’amplificatore e le uscite subwoofer, un connettore di alimentazione USB da 5 V CC e pulsanti di selezione dell’alta o bassa impedenza e la modalità standby temporizzata di Yamaha on e off.

Grazie alla funzione YBA-11, puoi riprodurre musica in streaming in modalità wireless da un telefono cellulare o da un PC con una connessione Bluetooth.

Telecomando A-S301

Anche se è un po’ leggero, non possiamo avere troppe lamentele sul telecomando.
La funzione Auto Power Standby rileva quando il ricevitore non viene utilizzato per un lungo periodo (circa 8 ore) e passa automaticamente alla modalità standby.

Test

Abbiamo testato il ricevitore in una stanza più piccola, abbinato a diffusori da scaffale Q Acoustics 3020i. La stanza è stata rinnovata di recente, quindi l’acustica non era ancora ideale.
La stanza era piuttosto eco a causa delle pareti e del soffitto lisci e vuoti. Saranno necessari più pannelli acustici per un suono ottimale. Consigliamo pannelli sonori a banda larga, pannelli a doppia membrana in pelle e diffusori per pareti e soffitti. Abbiamo proposto un materassino acustico per il pavimento, che migliora molto anche in acustica.

Anche i migliori ricevitori e altoparlanti suoneranno solo se eliminiamo i problemi acustici nella stanza. Bisogna anche fare attenzione a non attenuare eccessivamente le stanze, perché senza bassi il risultato non sarà perfetto. Vale la pena affidare agli specialisti dell’acustica la misurazione e la progettazione acustica.

Durante il test del ricevitore Yamaha, abbiamo scoperto che i medi erano particolarmente forti, con suoni di piacevole calore che consentivano un ascolto estremamente piacevole e facile. Le alte frequenze sono meno morbide e sottili dei ricevitori più costosi.
Il ricevitore è caratterizzato da un suono morbido, equilibrato, intenso, bassi neutri e forti profondità.
Anche le dinamiche del ricevitore sono ideali, anche se a volte lo slancio e il ritmo sono mancati durante i test. L’effetto stereo non è sempre il più ottimale, ma è una scelta eccellente per un ricevitore entry-level.
Anche ad alto volume, la chiarezza dei suoni è stata mantenuta. Ci mancava il senso dei dettagli, ma non era così pericoloso.

Conclusione

Sebbene il ricevitore Onkyo A-9010 si sia dimostrato migliore sotto alcuni aspetti di questo ricevitore stereo, è ancora un degno rivale. Il ricevitore ha un design robusto e stabile, un suono equilibrato e chiaro e una dinamica adeguata. Rispetto ad essere conveniente, utilizza anche la tecnologia Top-Art di Yamaha, che è responsabile del miglioramento del suono. Il dettaglio e lo slancio non sono perfetti, ma in questa categoria è un ricevitore assolutamente corretto e dal suono piacevole.

Scritto da Róbert Polgár