Musical Fidelity Nu-Vista 800 test amplificatore stereo integrato

Musical Fidelity produce prodotti audio e hi-fi da oltre 30 anni, fondata da Anthony Michaelson.

Amplificatore Nu-Vista 800

Musical-Fidelity-Nu_Vista_800-amplificatore-nero

Il Nu-Vista 800, con le sue dimensioni e il peso piuttosto grandi rispetto ad altri amplificatori, pesa 39 kg e non è uno degli amplificatori leggeri in schiuma. Disponibile in nero e argento, ci sono due grandi misuratori di riserva sulla parte anteriore per il controllo del volume e la selezione della sorgente. C’è anche un display a cristalli liquidi e un pulsante di accensione sul pannello frontale. Dissipatori di calore grandi e spessi sul lato dell’amplificatore assicurano un raffreddamento adeguato.

Pannello posteriore NuVista 800

La sua potenza per canale è di 330 watt, il retro dell’amplificatore ha 4 coppie di RCA, una coppia di ingressi XLR e 2 coppie di uscite RCA. Quest’ultimo può essere utilizzato per modificare il livello del segnale. È anche possibile un doppio cablaggio, l’amplificatore può anche accettare connettori a banana. È fatto di parti premium, può già essere visto.

Tecnologia Nuvistor

La serie Nu-Vista è realizzata con tecnologia Nuvistor, sviluppata negli anni ’50. Nuvistor è un avanzato tubo elettronico a tubo metallico che è estremamente durevole, fornisce prestazioni elevate, suono e flessibilità eccellenti. Questo circuito all’avanguardia garantisce un suono eccellente, chiaro, privo di distorsioni e un funzionamento stabile.

Tecnologia NUVISTOR

Il fondatore di Musical Fidelity, Anthony Michaelson, acquistò l’ultima linea di produzione operativa e praticamente creò il proprio impianto di produzione Nuvistor. L’avvento dei transistor ha spinto in secondo piano l’uso di tubi elettronici nella produzione di prodotti audio e hi-fi. Il produttore scrive 100.000 ore per nuvistors. Il tubo a vuoto Nuvistor è spesso a forma di ditale, interamente in metallo e ha una base in ceramica. Richiede attrezzature speciali e una linea di produzione. L’intera struttura viene assemblata e quindi collocata in un involucro metallico, sigillata e lavorata in una semplice camera a vuoto con semplici apparecchiature robotiche. I Nuvistor sono tra i tubi del ricevitore più performanti e hanno livelli di rumore estremamente bassi.

L’amplificatore ha un design a triodo e, grazie al riscaldamento diretto, può essere utilizzato in sicurezza anche ad alte temperature. Nella parte superiore e posteriore ci sono piccole aperture attraverso le quali è possibile vedere i quattro tubi Nuvistor illuminati, che diventano rossi quando accesi e poi verdi quando si riscaldano.

Nu-Vista-800 da qui

Ha un design simmetrico, 2 grandi trasformatori e due monoblocchi, questo è chiamato “dual mono”. Ciò si traduce in un eccellente disaccoppiamento dei canali. La trasmissione in frequenza è compresa tra 10 Hz e 30 kHz, il rapporto segnale-rumore è di 107 decibel, ed è dotato di un’uscita a due linee per registrazioni analogiche e cuffie. Il telecomando è abbastanza pesante, in alluminio, satinato lucido. La retroilluminazione a LED può essere disattivata se qualcuno ti infastidisce. L’amplificatore ha una spessa copertura in alluminio spazzolato, che lo rende molto robusto e stabile.

Il PCB a montaggio superficiale è progettato per trasmettere segnali brevi, riducendo ulteriormente al minimo la distorsione. L’opzione by-pass è disponibile anche per il collegamento a un sistema home theater. Tuttavia, mancano gli ingressi USB, che ora è una funzione di base di quasi tutti gli amplificatori moderni. Il Nu-Vista ha uno stadio di uscita collegato a ponte da 800, il che significa che 2-2 amplificatori funzionano in senso antiorario su ciascun lato, con un carico di 1 Ohm, fornendo 2170 watt per lato.

Il doppio monoblocco è integrato da un trasformatore di rete di azionamento super silenzioso separato da 1,5 kV per canale. Il potente amplificatore con enormi riserve di corrente e corrente garantisce la finezza e la velocità dell’amplificatore, il tutto con facilità, senza alcuna restrizione.

Test

No-Sight-800-in-a-room

Abbiamo collegato l’amplificatore con una coppia di altoparlanti Dynaudio in una sala home theater, dove sono stati utilizzati tappeti acustici e tende e pannelli a parete acustici stampati per ottenere un suono relativamente ideale. Saranno necessari alcuni elementi diffusori in più per creare l’acustica perfetta.

Abbiamo testato le sue prestazioni nel campo della musica dell’amplificatore. Abbiamo sentito per la prima volta Bruno Mars, Anderson, Paak: Lascia la porta aperta. Il Nu-Vista 800 ha fornito suoni chiari e nitidi, bassi ampi e un suono dettagliato, frequenze basse estese ed un eccellente effetto stereo. L’amplificatore potrebbe essere caratterizzato da un suono fine e morbido.

Esperienze simili possono essere riportate durante la visione di un film. Nel 2019 è stato proiettato il film drammatico 21 Bridges e abbiamo continuato a testare l’amplificatore. Abbiamo avuto una produzione piacevole, dettagliata, spaziosa, la delicatezza a volte andava a scapito delle medie, che venivano così un po ‘messe in secondo piano. I suoni dei bassi, d’altra parte, erano molto intensi, chiari e definiti.

Sommario

L’amplificatore Nu-Vista 800 è realizzato con una tecnologia vecchia ma estremamente affidabile, poiché i tubi nuvistor possono durare fino a 100.000 ore. Possiamo aspettarci un funzionamento affidabile e durevole da amplificatori con tubi nuvistor.

Il suo posizionamento dovrebbe tener conto delle sue grandi dimensioni e del suo peso. Abbiamo ottenuto un suono ricco e spazioso, un’ampia gamma di immagini stereo e di scena. Nelle province centrali, a volte abbiamo trovato qualcosa di discutibile. L’amplificatore non ha un ingresso USB, che a sua volta sarebbe un principio di base nel mondo di oggi.

I principali vantaggi dell’amplificatore sono il tubo elettronico a riscaldamento diretto durevole, ad alte prestazioni e suono e il design a due monoblocchi, che fornisce un eccellente accoppiamento dei canali. È consigliato anche per l’ascolto di musica o per sistemi home cinema, in quanto può essere integrato anche in sistemi home cinema con l’ausilio della funzione by-pass.

Scritto da Róbert Polgár