flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag flag

Denon AVR-X1700H Recensione dalla penna di un principiante

Un laico mio ospite al cinema ha testato il Denon AVR-X1700H:

Quindi la vita mi ha portato in questa direzione, che quando è iniziata la pandemia, improvvisamente ho avuto molto tempo libero in più e poiché non potevo andare in cinema, ho iniziato ad approfondire le mie abilità cinematografiche a casa. Non volevo diventare un critico cinematografico, volevo solo esplorare nuove aree. La mia situazione finanziaria non era delle migliori, quindi ho guardato i film su un laptop. Sono passati due anni e la mia situazione è migliorata così tanto che ho potuto acquistare un televisore più grande. I film erano buoni, ma il suono degli altoparlanti della TV lasciava un po’ a desiderare. Qualche giorno fa ho posto la domanda: voglio davvero guardare film come questo per sempre? Ovviamente no.

Come possiamo migliorare l’esperienza delle riprese?

Denon-AVR-X1700H-1-300x145

Il mondo dei sistemi home theater era completamente nuovo per me. Lo ammetto, non ho mai visto film di qualità simile al di fuori del cinema. Dato che avevo già un televisore, mi sono buttato nel mondo dei sistemi audio. Ero sull’opinione, che il prezzo era solo una considerazione secondaria. Averne uno che dia un suono quasi cinematografico. Forse ho fatto il primo errore qui?

Dopo alcuni giorni di ricerca, ho optato per l’amplificatore home theater Denon AVR-X1700H recentemente rilasciato. Volevo acquistare qualcosa che fa parte dell’ultima tecnologia. Mi stavo chiedendo cosa l’industria del teatro di casa offre attualmente all’acquirente. L’obiettivo era impostare un sistema 5.1 e ho ricevuto gli altoparlanti da un amico di vecchia data. Ho effettuato l’ordine on-line e poi iniziavo ad aspettare, ma fortunatamente sono riuscita ad ottenere il mio amplificatore home theater fresco e frizzante il giorno successivo.

Disimballaggio Denon AVR-X1700H

Avevo grandi aspettative per il prodotto, in quanto anche se non era il migliore della categoria, ma non era nemmeno economico. È stato scritto “dal 1910” in ungherese “dal 1910”. Ebbene, dal fascino della confezione sembrava che provenga davvero da quel tempo. Bene, ero sul parere che non è la confezione che conta, ma è il contenuto.

La scatola non è molto bella

Aprendo la scatola ho visto subito il telecomando, le istruzioni per l’uso e l’antenna ricevitore per la radio. Sai, le cose tipiche che una persona si impacchetta da parte, per accedere all’attrazione principale. Il produttore comunque ha badato su tutto, ha persino aggiunto due batterie a matita al telecomando. È un’idea interessante, che gli adesivi simpatici in dotazione mostrano le possibili configurazioni del sistema di altoparlanti, possiamo attaccarli ovunque vogliamo. Perché é questo? Non chiedermelo.

Sotto gli adesivi c’è un supporto di carta, sulla quale è possibile posizionare il microfono dell’unità per la calibrazione del suono. Dirò qualche parola in più su questo più tardi, ma il supporto avrebbe potuto davvero essere di plastica o di metallo. Un po’ deprimente. Dopo aver scartato gli accessori, tutto ciò che è rimasto nella confezione è stato l’amplificatore home theater. L’ho quasi distrutto, scartando, quindi l’ho posizionato davanti per guardarlo attentamente. E l’ho guardato a lungo. Per circa 10 minuti. Poi ho pensato, questo design minimalista è davvero bello adesso? Forse è solo il mio gusto.

Denon AVR indietro della parte posteriore

C’è un pannello digitale sulla parte anteriore dell’amplificatore che funziona come un display. Gli ho dato un po’ di elettricità e quando le scritte sono apparse per la prima volta su di esso, mi sono sentito come se avessi appena viaggiato indietro nel tempo di 20 anni. Ho visto per l’ultima volta queste lettere di pixel sul mio lettore di cassette VHS Sony. All’improvviso mi é arrivato un colpo al cuore, per il pensiero: sarei davvero così vecchio?

L’intero pannello frontale aveva un design estremamente semplice, una parte molto grande di esso è occupata da questo display digitale, che non mi piaceva davvero a guardare, e c’erano alcuni pulsanti sotto di esso. Leggo le didascalie sotto di loro e nessuno di loro mi diceva molto. Forse uno, i pulsanti di sintonizzazione sulla radio, ma non avevo intenzione di ascoltare molto la radio su di esso. C’erano due grandi pulsanti di scorrimento sui due bordi, come sulle unità hi-fi classiche. Quello di destra, ovviamente, controllerá il volume principale e quello di sinistra controllerá la fonte? Si leggerá di seguito. È un apparecchio interessante, il telecomando rivelerá il resto.

Ingressi

Denon-AVR-X1700H--300x150

Quello che ho apprezzato, è che c’è un ingresso USB sul davanti, quindi chiunque in una festa può metterci musica velocemente e non dover soffrire con i cavi RCA sul retro, di cui ci sono comunque 2 ingressi! È interessante a notare, che la maggior parte delle aziende di amplificatori home theater non osa ad uscire dai connettori RCA, cosa che non capisco, perché nessuno collegherà più un lettore CD.

Quando ho guardato il retro dell’amplificatore, ho subito riconosciuto il punto. Le uscite per gli altoparlanti si trovavano nella parte inferiore del pannello e sono ben etichettate “Front R”, “Front L”, “Center”, ecc. Infatti, se si comprende la configurazione di un sistema 5.1, tutti gli altoparlanti sono collegati all’uscita corretta e il gioco è fatto. Tra i lati positivi, l’amplificatore ha 6 ingressi HDMI, quindi possiamo collegare il suocero dal PC da gioco dal vecchio tablet al laptop di 10 anni del nonno. Tuttavia, sono rimasto un po’ deluso, perché aveva solo 1 uscita 4K / 8K, che viene data alla TV o al monitor di gioco, ad esempio. Gli altri connettori, come le uscite ottiche e coassiali, non significavano molto per me.

Impostare

Dopo aver ammirato l’esterno dell’amplificatore, è arrivato il momento di collegare la TV e gli altoparlanti. La parte posteriore si è rivelata buona sotto questo aspetto perché è stato facile navigare nei collegamenti. Ma quando la TV ha catturato il segnale, è tornata la sensazione retrò che ho visto quando il display digitale sul pannello frontale ha iniziato a visualizzare le informazioni. Vedere il menu di configurazione estremamente pixelato mi ha fatto sentire come se stessi installando una nuova applicazione sul mio vecchio computer Windows XP. In effetti, anche il ricordo dei menu della Playstation mi è passato per la mente. Mi sono sbriciolato una lacrima, ma solo perché ho ripensato a quanto ho pagato per il prodotto.

denon-avr-x1700h-dab_4-300x225

L’helper ti mostra alcuni suggerimenti su come impostare i tuoi altoparlanti, quindi pubblicizza un po’ della tua tecnologia audio, il software Audyssey MultEQ XT, che in linea di principio calibra il suono degli altoparlanti in base alle caratteristiche della stanza. Il microfono che è arrivato nella confezione è comunque per quello. Lo slogan: In 15 minuti il ​​sistema suonerà come dovrebbe! Bene, ho provato questa funzione più tardi, ma devo sparare la battuta, non ho sentito alcuna differenza.

Dopo i suggerimenti, il dispositivo si collegherà automaticamente alla rete wifi e il divertimento può iniziare. Oh no, perché un altro menu retrò si apre davanti a noi, dove dobbiamo allestirne un altro po’. Formato HDMI, upscaling HDMI, screen saver, formato segnale 4K / 8K, configurazione HDCP, formato TV. Devo ammettere che sono completamente perso in questi. Ho anche rinunciato dopo un po’, tutto quello che dovevo fare, era inserire un film e finalmente farmi godere l’home theater.

Le riprese di Denon, i lungometraggi

Loewe-Picture-i-55-dr-OLED-TV-300x225

Avevo grandi aspettative per il suono, perché so di aver comprato dei buoni altoparlanti, quindi i riflettori erano puntati sull’amplificatore. Nella descrizione del prodotto c’erano tutte le “parole d’ordine” che in linea di principio impressionano i clienti: Dolby Atmos, DTS: X, Dolby Atmos Height Virtualization, 4K, 8K, HDR10, HDR10 +, Dolby Vision, Hybrid Log Gamma e altro ancora. Ho anche inserito il mio film preferito e ho iniziato a guardarlo. La sensazione che viene catturata potrebbe essere descritta come “va bene”. Ma questo è tutto. Niente in più, niente di speciale. Funziona. Sinceramente mi aspettavo un po’ di più. Ho calibrato la mia stanza con il microfono, ho attivato tutte le funzioni interessanti poiché anche la mia TV è compatibile con queste. Ho letto molto sull’acustica, quindi ho cercato di costruire e arredare adeguatamente la mia stanza. Un tappeto acustico è stato posizionato sul pavimento con una tenda acustica sulla finestra e ho persino comprato una tenda per la porta della stanza sulla porta. Un totale di 6 pannelli acustici adornano le pareti della stanza, che ho acquistato da Perfect Acoustic. Dopo di che, il test potrebbe iniziare.

Non è stata una brutta esperienza cinematografica, ma non me lo aspettavo.

pannello a parete art-300x225

Alla fine della giornata, mi sono ritrovato a non sapere dove mettere il prodotto. È troppo costoso per un semplice amplificatore home theater. Mi sono reso conto di aver preso la decisione sbagliata, ma non perché il prodotto sia pessimo, ma il rapporto qualitá/ prezzo non è buono per il mio parere. Dispone di 3 ingressi HDMI con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz in qualità 4K o una frequenza di aggiornamento di 60 Hz in qualità 8K. Piuttosto, questo amplificatore home theater è il tipo di piattaforma in cui si collega l’ultima Xbox, il PC da gioco e la TV e si mette tutto sulla stessa TV con la tecnologia più recente. Tuttavia, è troppo costoso da usare solo per l’home theater.

Giorno del giudizio:

Nel complesso, il Denon AVR-X1700H è un dispositivo dal prezzo molto piccante che ne vale la pena solo se lo uso per tutti gli scopi consentiti dal produttore. Un semplice amplificatore home theater è un po’ costoso e molte delle sue caratteristiche rimangono inutilizzate. Alla fine, posso giudicare che la sua qualità del suono è nella media nonostante un sacco di tecnologia interessante, e l’interfaccia di configurazione retrò e il display digitale non hanno migliorato molto la situazione. Sento che non avrá una lunga vita con me.