Recensione monitor da studio Yamaha HS5

Monitor Yamaha-HS5

Lo Yamaha HS5 è il più piccolo altoparlante della serie HS del produttore giapponese. La popolarità del marchio è ininterrotta tra gli appassionati di audio per hobby e i tecnici del suono professionisti. Abbiamo già testato il monitor da studio Yamaha HS8, l’HS5 potrebbe sembrare il fratello minore dell’HS8.

Design fresco ed elegante

Pannello posteriore Yamaha HS5

Fin dal primo momento, mi è piaciuto il design pulito e piacevole del diffusore. La monotonia della scatola nera è interrotta dal cono bianco del subwoofer, sotto il quale si trova il logo Yamaha, che si illumina quando è acceso. Il monitor decorativo molto giovanile sta bene in qualsiasi stanza o studio. Tuttavia, le sue piccole dimensioni non significano che il materiale fosse scarso durante la produzione degli altoparlanti. La cassa dell’altoparlante è realizzata con pannelli in MDF, che garantisce resistenza e stabilità. Lo Yamaha HS5 è un altoparlante bass-reflex portatile che potrebbe non sembrare troppo promettente per molti al primo ascolto. Questo è comprensibile, poiché la risonanza è solitamente un problema con i monitor portatili. Un ulteriore svantaggio è che le frequenze più basse parlano meno chiaramente. Yamaha aveva questo in mente durante la progettazione dell’HS5, quindi l’alloggiamento veramente stabile, robusto e privo di risonanze elimina questo problema.

Alcune informazioni su HS5

Monitor Yamaha HS5 bianco

L’HS5 è dotato di due amplificatori, il subwoofer è alimentato da un amplificatore da 45 Watt e il tweeter da un amplificatore da 25 Watt. La trasmissione in frequenza è 74-24 kHz. L’altoparlante ha 2 ingressi XLR e TRS bilanciati, il che non è il più pratico, poiché anche la maggior parte dei dispositivi audio DJ entry-level offrono connettività RCA. Con l’aiuto del controller della stanza sul pannello posteriore, possiamo correggere le carenze acustiche della stanza data. Il filtro High Trim può essere utilizzato per regolare gli intervalli più alti. Gli altoparlanti possono anche essere montati a parete. È importante posizionare i monitor ad almeno 5 metri dal muro, se le capacità della stanza lo consentono.

Piccolo e non abbastanza forte!

Il suono del più piccolo monitor da studio Yamaha lascia a desiderare. Abbiamo riscontrato che le gamme medie sono forse le più problematiche. A causa della risposta alle medie frequenze, potremmo avvertire un suono “vuoto”. I toni alti, d’altra parte, suonavano piacevoli, naturali e nitidi, ma il filtro High Trim è utile per gestire le gamme alte.

Ecco il basso, dov’è il basso ?!

La gamma dei bassi è quasi inesistente per questo altoparlante. Anche le dimensioni ridotte dell’HS5 possono contribuire a questo, quindi un subwoofer aggiuntivo è essenziale se vuoi ascoltare anche quelli profondi. Tuttavia, in stanze non trattate acusticamente, questo svantaggio può anche diventare un vantaggio, poiché amplifica i bassi in stanze non trattate. I tecnici del suono non temono la mancanza di suono dei bassi, è assolutamente adatto per il missaggio e il blending.

Ascoltiamo!

Abbiamo iniziato a testare l’altoparlante con la canzone dei Pink: “What about us”, è una delle cantanti più conosciute e di maggior successo. Abbiamo fatto il test in un piccolo studio di missaggio del suono a Dunaújváros. L’acustica dello studio è stata impeccabile, le pareti e il soffitto sono stati trattati con pannelli a parete. Ascoltando il successo di Pink, la mancanza di suoni profondi si è intensificata nella stanza con un’acustica perfetta. Tuttavia, siamo rimasti soddisfatti degli alti. L’immagine scenica era ampia e ricca di dettagli. Questa volta la meravigliosa canzone di Ed Sheeran “Perfect” è stata suonata con una chitarra acustica. L’eccellente suono della musica acustica è stata una piacevole sorpresa per noi. Il monitor Yamaha ha prodotto un’esperienza musicale dettagliata e armoniosa. Abbiamo continuato le prove con un nuovo successo. Abbiamo scaricato la melodia di Kygo – Tina Turner “Che c’entra l’amore con questo”. Anche i dettagli e l’ampia immagine del palco erano qui, abbiamo anche riscontrato una mancanza di bassi, ma nel complesso abbiamo sentito suoni chiari.

La nostra opinione

Il piccolo monitor da studio portatile Yamaha HS5 è consigliato principalmente per il missaggio del suono. Lo consigliamo anche per stanze più piccole, può essere utilizzato anche come altoparlante locale.

Vantaggi:

– gamma alta piacevole, nitida e chiara

-immagine dettagliata del palcoscenico -custodia impressionante e priva di risonanze

-taglia piccola

– design fresco ed elegante

– 2 amplificatori

-prezzo ragionevole

-amplifica i bassi in stanze con acustica sfavorevole

Svantaggi:

-la gamma dei bassi è molto debole

-i suoni medi sono troppo intensi

-i cavi non sono inclusi con gli altoparlanti

Per coloro a cui piacciono i bassi più potenti, non scegliere HS5!