Confronto tra altoparlanti Bluetooth JBL Flip 5 e JBL Charge 4

Avevamo già provato il predecessore del JBL Flip 5, il JBL Flip 4, e ci ha fatto un’impressione davvero positiva, quindi eravamo molto curiosi di vedere come il modello più recente, il Flip 5 e il Flip 4 Charge, differissero da esso.

L’esterno del JBL Flip 5 non è cambiato molto rispetto al suo predecessore. Anche la forma, le dimensioni e il design del cilindro sono molto simili al Flip 4. Impermeabile fino a una profondità di 1 metro, certificato IPX7 e gommato per proteggere dai danni. Le sue prestazioni sono piuttosto serie rispetto alle sue dimensioni, 20 Watt RMS. Dispone di 1 altoparlante da 4,4 x 8 cm e 2 radiatori passivi dei bassi laterali.

JBL flip 5 colori

Il produttore offre 11 versioni di colore. A differenza del Flip 4, il caricabatterie ha un connettore USB-C libero. La presa Jack da 3,5 mm resta indietro. Al posto della connessione Connect (con la quale potremmo collegare fino a 100 altoparlanti Flip), è stata data una funzione Party Boost, con la quale è possibile collegare due altoparlanti Flip 5. (Sfortunatamente, la connessione Connect sui precedenti modelli Flip non è supportata da questa nuova funzione.) Onestamente, non vediamo molto senso collegare più altoparlanti, è più facile usare un altoparlante più potente come il JBL Boombox o UE Hyperboom anziché.

Si prevede che durerà circa 12 ore e avrà un raggio di circa 10 metri. Tuttavia, le telefonate non possono essere effettuate in vivavoce. Trasmissione della frequenza dell’altoparlante: 65 Hz-20 kHz, pesa 540 grammi. Sul retro ci sono l’alimentatore, il pulsante di associazione Bluetooth e l’ingresso USB-C. Intorno ai pulsanti, quando è acceso, si accende. Naturalmente, sull’altoparlante sono presenti anche pulsanti di accensione / spegnimento e controllo del volume. Il porta lacci da polso non è cambiato rispetto al Flip 4. Dotato di una batteria agli ioni di litio da 4800 mAh.

Prova del suono

Non importa dove ascoltiamo l’oratore. Abbiamo provato prima JBL in una stanza acusticamente ideale, poi in un piccolo studio con un’acustica piuttosto sfavorevole, e infine siamo usciti e lo abbiamo ascoltato in giardino. Abbiamo scoperto che il piccolo altoparlante portatile suonava molto bene, chiaramente, anche se i suoni di gamma media e alta si sono rivelati un po ‘più deboli. Nello studio con acustica sfavorevole, abbiamo riscontrato alcuni problemi di riflessione che hanno fatto perdere parte della sua purezza al suono. Ascoltando in giardino, siamo rimasti abbastanza soddisfatti del suono anche ad alto volume, anche in questo caso i suoni medi e alti erano più deboli del previsto, ma i bassi sembravano essere particolarmente migliori e più intensi nello spazio aperto, che è importante per un altoparlante portatile.

Gli altoparlanti portatili JBL sono ideali anche per computer o laptop, o anche per fare ottima musica per feste e feste in giardino. Se utilizzato all’interno, assicurarsi di fornire un trattamento acustico per le pareti e il soffitto della stanza. Nelle stanze dell’eco, anche i dispositivi audio e hi-fi più costosi non suonano correttamente. All’esterno, ovviamente, non possiamo attenuare il rumore esterno, quindi il suono degli altoparlanti portatili non si avvicina alla qualità del suono emesso dagli altoparlanti più potenti.

Il design del JBL Charge 4 è quasi identico all’aspetto del Flip 5.

Il Charge 4 è anche impermeabile, ma ha una funzione JBL Connect, simile al JBL Flip 4. Ciò che lo rende diverso dagli altri modelli, tuttavia, è che grazie alla sua batteria da 7500 mAh, sono possibili fino a 20 ore di riproduzione. Se scarica, sono necessarie circa 3,5 ore di ricarica. Avrebbe potuto essere più vivido nel suo suono, ma ha funzionato molto bene in termini di bassi.

Conclusione

Tra gli altoparlanti Blutetooth, i prodotti JBL si distinguono per il loro suono eccellente. Sebbene il Flip 5 sia un modello più recente, voteremmo per il Flip 4 o il Charge 4. Uno degli svantaggi del Flip 5 è ​​che non può essere utilizzato per effettuare una telefonata e che, a differenza dei modelli precedenti, lo ha fatto non abbiamo JBL Connect, ma Party Boost, quindi possiamo connetterci solo con un altoparlante JBL che ha anche questa connessione. Uno dei grandi vantaggi del Charge 4 è che può durare quasi un’intera giornata con una singola carica grazie alla sua enorme batteria. In termini di suono, non possiamo davvero riferirci alle prestazioni degli altoparlanti, infatti, è assolutamente straordinario che un dispositivo così piccolo sia capace di prestazioni così serie. Tuttavia, è molto importante. in quale stanza acustica li ascoltiamo. Sia il Flip 5 che il Charge 4 sono impermeabili, quindi non devi preoccuparti di usarli all’aperto e piove, si rovescia su un drink o cade in piscina.

Scritto da Róbert Polgár