Abbiamo testato il subwoofer Velodyne Digital Drive Plus 18!

Un membro della serie Velodyne Digital Drive Plus è un subwoofer di riferimento attivo, controllato da DSP. Con la tecnologia Digital Drive Plus, puoi regolare automaticamente il volume, l’interruttore, la fase e l’integrazione nel sistema audio. Gli ingegneri Velodyne sviluppano subwoofer da quasi tre decenni. Il controllo monitora e controlla il movimento del cono quasi 16.000 volte al secondo, mantenendo le distorsioni al di sotto dello 0,5%, il che è abbastanza straordinario. Il suo amplificatore è efficiente per oltre il 95% e dedica praticamente tutta la sua potenza alla produzione di suoni profondi. In questo modo, non sprechi energia per nulla, il che contribuisce a una maggiore durata.

altoparlanti della serie velodyne-dd-plus

Tutti i subwoofer della serie Digital Drive Plus hanno un’enorme potenza di 1250 watt e 3.000 watt di potenza dinamica. E l’avanzato programma EQ Plus per auto a 8 bande fornisce non solo una bassa distorsione ma anche i bassi più accurati. Con questo software è molto facile integrare il subwoofer nel tuo sistema audio. Grazie alla loro risposta in frequenza estremamente bassa, sono capaci di una potenza davvero impressionante. La risposta in frequenza del subwoofer può essere calibrata automaticamente o anche manualmente con l’equalizzatore parametrico a 8 bande collegato al computer tramite la porta USB.

Modello Digital Drive Plus 18

Velodyne-Digital-Drive-Plus-18-Subwoofer-Schwarz

Grazie all’amplificatore di potenza in Classe “D” ad alta efficienza, il subwoofer può produrre fino a quasi 3.000 watt di potenza in uscita. il circuito digitale High-Gain Servo riduce al minimo le distorsioni campionando e calibrando alla già citata 16.000 volte al secondo.

Il subwoofer, l’Auto EQ Plus a 8 bande e il sistema di correzione acustica ambientale DSP sono in grado di effettuare regolazioni precise utilizzando un programma di calibrazione automatica del microfono. Ciò che è davvero un grande passo avanti con questo subwoofer è che non solo le impostazioni del dispositivo possono essere effettuate digitalmente, ma anche calibrate manualmente da un computer. Questo ci consente di effettuare impostazioni ancora più precise e ancora più personalizzate.

C’è un display a LED commutabile sulla parte anteriore del subwoofer, che indica le funzioni di silenziamento del volume e selezione di fase, che possono essere controllate con il telecomando a infrarossi. Il subwoofer Velodyne ha anche una modalità notturna e una funzione di limitatore dinamico. Il grande motore del cestello in ghisa, l’enorme magnete estremamente potente, il subwoofer in Kevlar da 460 mm di diametro, il telaio in alluminio pressofuso e i coni in composito Rohacell, nonché l’alloggiamento in MDF a doppio strato stabile e rigido garantiscono anche l’assenza di risonanze, alte prestazioni.

Pannello posteriore Velodyne DD-18

Per un movimento della membrana veloce e preciso, il dispositivo è dotato di una grande bobina rotante a 6 strati. Il crossover è regolabile, la trasmissione in frequenza è compresa tra 14,4 Hz e 12 Hz, il subwoofer pesa 64 kg, ha ingressi XLR / RCA, LFE (Low Frequency Effect) simmetrici e asimmetrici e un microfono, nonché ingressi e uscite RS232. Sul Digital Drive Plus sono presenti anche un trigger da 12 V, una porta Ethernet, una presa video S e una porta USB. Un dissipatore di calore in alluminio e un condensatore di riserva assicurano che il dispositivo non si surriscaldi durante il funzionamento. L’interno è rivestito con imbottitura in polietilene per ridurre la risonanza. Il suono privo di distorsioni è favorito dalle pareti laterali coniche. Disponibile in nero, ebano, satinato, ciliegio e noce. L’Energy Recovery System garantisce un’efficienza del 95%. La pressione sonora massima è di 121 decibel.

Vantaggi e svantaggi di un subwoofer attivo

Il sistema subwoofer attivo è costituito da un filtro, un amplificatore e un altoparlante. I subwoofer attivi funzionano molto bene in modalità automatica e non richiedono necessariamente altre impostazioni, ma questo dipende anche in gran parte dal prezzo del subwoofer. I subwoofer che producono un suono di qualità davvero buona di solito rientrano in una fascia di prezzo più alta.

Nel complesso, si può dire che il suono è più fluido con i subwoofer attivi e la gamma dei bassi suona meglio. Inoltre, i subwoofer attivi hanno una varietà di impostazioni per produrre un suono ancora più preciso.

Test del suono

Velodyne-DD-18-Subwoofer-Avant

Il subwoofer è stato testato in una sala cinematografica dove abbiamo potuto testare le prestazioni del subwoofer con l’amplificatore Pioneer SC LX-901 e la coppia di altoparlanti Harman Kardon Citation Tower premium. Nella sala non troppo ampia sono state posizionate trappole per bassi negli angoli per evitare lo spiacevole predominio disturbante di suoni più profondi.

Nel 2019, il film d’azione di guerra Midway è stato rilasciato nei cinema, quindi abbiamo lanciato le prove. Velodyne ha prodotto un suono preciso e chiaro e bassi potenti, nelle scene di combattimento ci siamo sentiti davvero come se fossimo sul posto, abbiamo avuto un suono realistico e spaziale. Abbiamo scoperto che utilizzando l’EQ manuale, siamo stati in grado di effettuare impostazioni più ideali e accurate, in modo da poter effettivamente calibrare il subwoofer in base alle caratteristiche della stanza e del sistema audio.

Abbiamo provato lo strumento anche nel campo della musica. Abbiamo ascoltato la canzone attuale di Kygo / Miguel Remind me to Forget. Eravamo soddisfatti del suono stereo, ma la dinamica non era sempre adeguata, ci mancava un po ‘la musica nella produzione del subwoofer.

In sintesi

Il subwoofer Velodyne è in grado di fornire bassi sorprendentemente intensi e chiari, non abbiamo riscontrato alcuna distorsione a volumi più alti. Nel complesso, può sembrare realistico e chiaro, ma non eravamo completamente soddisfatti delle dinamiche, quindi consigliamo di guardare i film. È meglio scegliere un altro dispositivo per ascoltare la musica. Un altro svantaggio è che pesa molto e rende molto difficile spostare il subwoofer. Anche il prezzo è piuttosto alto, non tutti possono permetterselo. Ci sono troppe opzioni di impostazione / calibrazione, che possono creare confusione. Tuttavia, l’equalizzatore regolabile manualmente è un grande vantaggio, poiché ci consente di integrare il subwoofer in modo ancora più preciso nel nostro sistema audio esistente.

Scritto da Róbert Polgár